Utente 126XXX
Salve. Sono circa due anni che il testicolo sx si ritrae (sale)durante i rapporti sessuali. L'urologo l'anno scorso mi ha detto che bisogna "fissarlo" con un piccolo intervento, però ho riferito che non ho alcuna intenzione di operarmi. Tant'è che durante i rapporti, tendo a far "scendere" il testicolo. Da circa un mese sto avvertendo dei dolori nella cavità ove il testicolo tende a salire, senza riscontrare , gonfiori o altro, "tastando" con le dita. Si tratta di qualche infiammazione o altro?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

una risposta alla sua domanda senza poterla visitare è difficile se non impossibile.
I dolori sono a carico del testicolo o del canale inguinale ( la cavità ove il testicolo risale)?
Una visita specialistica e/o una ecografia potrebbero chiarire i dubbi
cari saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi pare di capire che esiste un fondato sospetto diagnostico di ipermobilità testicolare.
Si potrebbe pensare che Lei presenta quella che gli Autori Anglosassoni hanno ribattezzato "sindrome del testicolo in ascensore". Direi che questa definizione di per sè rende bene l'idea.
In altri termini il Suo testicolo risale in maniera abnorme verso l'alto in direzione del canale inguinale. Questa risalita può avvenire casualmente, dopo i più svariati stimoli o in determinate condizioni o posizioni (esposizione al freddo, alla guida della moto o dell'auto, durante il sonno, durante l'attività sportiva, durante l'atto sessuale). Le cause sono da scrivere almeno grossolanamente a tre condizioni:
1) particolare lassità o mancanza dei normali meccanismi anatomici di fissaggio del testicolo nello scroto.
2) un funicolo spermatico (il funicolo sospende il testicolo nello scroto) particolarmente breve.
3 Una ipertrofia (aumento di sviluppo) del muscolo cremastere che, già di norma, provvede al corretto movimento del testicolo nello scroto.
A parte il fastidio, che può divenire però notevole, il vero rischio è che muovendosi bruscamente, il testicolo vada incontro ad una sub-torsione o ad una torsione vera e propria. In questo caso il pericolo di perdere l'organo interessato è notevole, a meno di non riconoscere tempestivamente la complicanza ed intervenire chirurgicamente d'urgenza.
Nel Suo caso dunque l'intervento indicato è quello dell"orchidopessi" che niente ha a che fare con quella di "fissaggio" del testicolo. Non si tratta di piccoli interventi ma di procedure molto delicate. Tuttavia penso che Lei debba considerare l'idea di una correzione chirurgica.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO