Utente 221XXX
Salve, nel mese di luglio, essendo una studentessa di medicina, ho effettuato il tirocinio in pronto soccorso.
Stavo assistendo durante la medicazione di una ferita (un taglio con la motosega), quando il dottore, con un movimento un po' brusco, ha urtato il mio guanto (di quelli sterili) con il porta aghi.
Il guanto era lievemente graffiato, ed alla sua rimozione la cute appariva perfettamente integra -malgrado avessi avvertito l'attrito del contatto-, ed è stato verificato con l'acqua ossigenata che non ci fosse sangue presente (e non ce n'era).
Sia il medico che l'infermiere mi hanno detto di non preoccuparmi per eventuale contagio di malattie infettive ed anche io sono abbastanza tranquilla, ma avendo appena iniziato a studiare microbiologia sono più ipocondriaca del solito...mi consigliate di effettuare le analisi o non è proprio il caso di allarmarmi?
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è assolutamente il caso di allarmarsi.

Se fosse reale il rischio che Lei paventa , dopo oltre 30 anni di sala operatoria , sarei portatore o affetto da tutte le malattie che la sua fantasia le sta regalando in termini di ansia.