Utente 221XXX
Buonasera gentili Dottori di Medicitalia.
Sono un ragazzo di 19 anni e il mio problema - che mi ha afflitto per circa 6 anni - è purtroppo un problema di molte altre persone: sto parlando dell'acne.
Le prime "bolle" sono comparse quando avevo 13 anni. Attualmente sto facendo controlli presso uno specialista in dermatologia e venereologia. Controlli che si ripetono all'incirca una volta ogni 3 mesi. Sono stato sottoposto ad una cura con isotretinoina per un anno abbondante e adesso - dato che sono migliorato notevolmente - mi hanno sospeso l'iso e non la prendo da 4 mesi. Per evitare recidive invece mi hanno prescritto Epiduo Gel e Differin da applicare una volta al giorno.

Ma il mio problema adesso non è tanto l'acne, quanto le cicatrici che questa mi ha lasciato. Ovviamente ho chiesto al mio specialista se ci sono trattamenti per alleviare i segni rimasti e le cicatrici, e la risposta è stata positiva. Ma prima di qualsiasi tipo di trattamento, ovviamente, è necessario debellare completamente il problema. Io comunque volevo sapere da voi (e ovviamente lo richiederò al mio medico alla prossima visita) quale potrebbe essere la percentuale di miglioramento delle mie cicatrici. Sul torace ne ho parecchie "rialzate" e bianche, così come sulle spalle e sulla schiena all'altezza dei fianchi. Non sono cicatrici "scavate" nella pelle, e quando "prendo il sole" rimangono bianche. Sul web non ho trovato informazioni complete ed attendibili riguardo a questo tipo di cicatrici, e il dermatologo non è rimasto troppo ottimista vedendole. Esteticamente sono meglio delle bolle rosse che mi venivano prima, ma rimangono comunque una limitazione dal punto di vista sociale. Dunque, in poche parole, la mia domanda è la seguente: "Le cicatrici che ho sono effettivamente difficili da rimuovere? O con una cura specifica si possono ottenere risultati più che soddisfacenti?"

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Spero caro ragazzo che riuscirà ad avere dati utili leggendo un mio articolo proprio su questo tema:

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/605-cicatrici-acne-affrontare-problema.html

Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Dottore della celere risposta. Dal suo articolo deduco che le mie cicatrici siano di tipo concavo. E leggo con sollievo che rispondono meglio ai trattamenti. Dunque il mio dermatologo ha avuto una reazione troppo pessimista nel vederle?