Utente 221XXX
Egr.Dott, sono spaventata dagli analisi di mio marito.
Da premettere che mio marito ha 52 anni, è in sovrappeso di 20 kg, è alto uno 1,78 pesa 98,00 e secondo i valori dell'ultima dietologa di un paio di anni fa dovrebbe pesare 77 kg.
I valori del colesterolo sono:
Colesterolo DHDL 31 (val.rif.sup.a 35); colesterolo 199 (val.rif.da 0 a 200); colesterolo LDL ...calcolo non eseguibile trigliceridi superiori a 400 mg/dl; Trigligeridi 434 (val.rif.da 0 a 200); Albumina nell'eletroforesi proteica 65,1 (val.rif.da 52,0 a 65,0).
Ha rifatto gli analisi dopo un mese senza fare nessuna dieta e i valori sono:
Colesterolo DHDL 42; colesterolo 203; trigligeridi 187; Albumina 65,1 ( i valori di rif.sono gli stessi xchè fatti nello stesso laboratorio).
( Ho paura xchè suo papà è morto di infarto). In attesa La ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la variabilità del tasso di trigliceridi fa ritenere o che le prime analisi siano erronee o che suo marito aveva mangiato non meno di otto ore prima del prelievo venoso. Le consiglio, visto la disparità di risultati, con i secondi più o meno nella norma, di ripetere il prelievo tra una quarantina di giorni e restando a digiuno da almeno 10 ore prima di effettuare le analisi.
Saluti