Utente 210XXX
Gentili Dottori
ho la necessità di avere un Vostro parere.
Negli ultimi 2 giorni ho avuto un'intensa attività sessuale. Ieri sera dopo essere andato in palestra ho avvertito un lieve fastidio al testicolo sinistro e la sacca scrotale particolarmente molliccia, ''inflaccidita'', calante. Questa mattina, invece, la suddetta sacca era particolarmente dura e retratta verso l'alto. Toccando la sacca scrotale dalla parte del testicolo sinistro è molto piu dura rispetto al destro. Il testicolo sinistro sembrerebbe inoltre essere leggermente più alto e inclinato / , conseguentemente mentre al lato destro possiamo dire che toccando la sacca scrotale all'estremità inferiore del testicolo percepisco il testicolo, nella parte sinistra sento invece un ''accumulo'' di pelle. Inoltre, anche alle estremità laterali, cioè mettendo un dito fra coscia e testicolo, la parete destra è più morbida mentre la sinistra è più dura. Avverto inoltre una sorta di ipersensibilità alla sacca, cioè toccandola leggermente, come sfiorandola, dopo pochi istanti avverto un dolore acuto che dura pochi secondi, come se avessi preso una lieve botta, mentre se tocco il testicolo con più decisione non avverto dolore, se non in talune parti.
Ora, forse è normale che dopo l'attività sessuale i testicoli possano essere indolensiti, ma a Vostro parere si tratta, appunto, di un indolensimento o è opportuno che mi rechi in ospedale al piu presto, non essendo il mio andrologo di fiducia reperibile? Aggiungo inoltre che ieri ho ripreso a fare attività fisica, che avevo interrotto da 3 mesi circa, e durante una corsa sostenuta ho avvertito un dolore lancinante, seppur di breve durata, sempre nella zona testicolare.
Vi ringrazio per la pazienza e per le Vostre future risposte.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Potrebbe trattarsi di un varicocele.cioè presenza di vene dilatate e turgide che lei avverte come un indurimento/ispessimento della cute scotale.Sembra l'ipotesi più attendibile considerando il racconto dei sintomi e la descrizione dell'alterazione.Altrimenti potrebbe essere una infiltrazione infiammatoria,ma le provocherebbe fastidi diversi e più acuti.Ovviamente quanto le ho detto ha soltanto un carattere orientativo.E' necessaria una visita andrologica al più presto per verificare in fase "acuta" la situazione e fare diagnosi.Ci tenga informati,se vuole.A presto.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
la sacca scrotale è tornata ''normale'' col passare del tempo, o meglio dopo aver fatto una doccia calda si è come rilassata e ricomposta. Rimane soltanto l'asimmetria del testicolo sinistro, leggermente piu basso. Tenuto conto dei sintomi, è da escludersi una forma di torsione funicolare ? La ringrazio della risposta, ma sa un amico ha da poco subito l'intervento, purtroppo torsione presa in ritardo, quindi avevo il terrore potesse trattarsi di questa.
Ho inoltre letto alcuni post su internet e ho ritrovato qualcosa che anche io provo ma non riuscivo a spiegare: ossia come dei fastidi nel basso addome, all'altezza dei peli pubici , che avverto ogni tanto, e di riflesso questi colpiscono il testicolo (o forse viceversa!) quindi probabilmente è dovuto a qualche movimento anomalo da me compiuto ieri in palestra (?).
Per il resto ho solo il fastidio di ''sentire'' i testicoli camminando. Cosa a cui prima non facevo caso, ma forse ora sto solo condizionandomi.
La ringrazio per le prossime risposte.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

ho l'impressione che lei si sia spaventato abbastanza dalla percezione di questi cambiamenti scrotali che potrebbero non essere legati a fattori patologici ma a semplici contrazioni del cremastere tanto da essere stato "messo in tilt" con una ricerca spasmodica di tutte le possibili motivazioni. Lasci stare il web
se il fastidio-disagio persiste si faccia vedere da uno specialista
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
mi faccia capire,
impressione a parte, posso quantomeno fare un bel respiro di sollievo per quanto riguarda ciò che il mio amico ha passato
o complicazioni analoghe? Grazie per la risposta, e scusatemi per la ripetizione, ma assendo un soggetto ansioso un vostro si/no è sicuramente di aiuto per me
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La sacca scrotale più che per tporsioni, varicoceli e patologie varie si altera nella consistenza e nella elasticità e nello spessore percettibile sulla base di stimoli termici, emotivi, dopo sforzo fisco e via così. Ergo, dorma tranquillo, poi contatti uno di noi dal vivo, che così familiarizza.
[#6] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
La torsione del testicolo è un evento drammatico ben diverso dai lievi disturbi che lei avverte;pertanto stia tranquillo che semmai dovesse avere una iniziale torsione,se ne accorgerebbe subito per l'intensità del dolore.