Utente 222XXX
Buongiorno, ho 27 anni e da circa 2 anni soffro di dermatite seborroica (sul viso e sul torace e sotto le ascelle) per la quale, dietro prescrizione del dermatologo, uso giornalmente diverse pomate a base di betametasone. Diciamo che, a tratti, riesco a risolvere temporaneamente tale disturbo, seguito da fasi acute in cui tali pomate mi danno poco aiuto. In concomitanza con questa dermatite, da circa 6/7mesi soffro di alopecia ed ho iniziato a perdere la barba; nella fase iniziale la mancata crescita era di modesta entità, circa come una moneta da 1 euro, poi progressivamente dopo 2 mesi circa, è iniziata ad aumentare velocemente di settimana in settimana; attualmente in pratica, non ho più la barba sul collo fino al mento e progressivamente la sto perdendo anche sulle guance. Il dermatologo mi ha prescritto due trattamenti di 3 mesi ciascuno, uno ad azione stimolante bulbare bifasico, ed uno a base di alcinonide; il primo trattamento che sto seguendo non mi sta dando alcun risultato, anzi l'alopecia come già detto, continua ad aumentare. La cosa per la quale però mi sto seriamente preoccupando, è data dal fatto che nell'ultimo mese ho iniziato a perdere una quantità anomala di capelli fino al punto di vedere "buchi" in testa, a causa del diradamento. Consideri, che i capelli sono diventati talmente fragili che mi cadono "a ciocche" anche con una semplice carezza...premetto che ho sempre avuto una capigliatura omogenea e folta. Il dermatologo si è limitato a dirmi che la causa è lo stress e per i capelli potrebbe essere anche una calvizia precoce;mi ha consigliato di seguire lo stesso trattamento che mi ha dato per la barba. Su consiglio del farmacista, da 3 settimane sto assumendo degli integratori per capelli senza alcun minimo risultato; dopo aver sentito il parere positivo del mio dottore e del farmacista, ho iniziato ad assumere delle compresse di solfato ferroso.
Premetto che ho fatto anche le analisi del sangue generiche e per la tiroide ed i risultati sono nella norma.
Sono molto preoccupato, in quanto nell'ultimo mese, la mancanza di barba sta aumentando ed in concomitanza inizio ad avere veri e propri "buchi" in testa che anch'essi aumentano ogni settimana (consideri che ad agosto ho iniziato ad avere un piccolo buco, ora ho diversi diradamenti).
Come potete ben capire, sono quasi nel panico e le sto tentando tutte.
Siccome, come ben sapete, internet è piena di "bufale" e "falsi trattamenti", le mie domande sono: esiste una figura specializzata per i miei problemi?a quale specialista posso rivolgermi per effettuare esami più approfonditi? C'è qualche centro specializzato? Vista la concomitanza di tutti questi fattori, il mio problema potrebbe essere causato da altre cause oltre allo stress o infezioni o malattie?Quali esami posso effettuare?
Vi ringrazio per la disponibilità. Saluti
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il suo racconto sembrerebbe compatibile con una alopecia areata, detta anche "area celsi" che è una patologia autoimmune nella quale concorrono diversi fattori, predisponenti e precipitanti.
La patologia è di quelle considerate difficili ed impegnative a causa della recidività e resistenza alle terapie, che comunque vanno fatte e risultano efficaci in tanti casi.
Necessita una precisa diagnostica , una visita obiettiva ed una anamnesi accurata, e terapie costanti , combinate e mirate; certe cose del suo racconto mi paiono un pò dissonanti per cui è il caso che si ridetermini con il suo dermatologo
Cordialità