Utente 649XXX
Salve, vorrei esporre il mio problema che nel tempo non mi pare mi stia dando conforto di guarigione.
Premetto che i primi di agosto ho avuto un rapporto orale non protetto.
Una decina di gg dopo è comparsa una macchia rossa sul glande e un forte arrossamento nella zona anale e perianale sino alle natiche con forte prurito e bruciori, mi sono recato dal mio medico che mi ha dato lamisil 1% consigliandomi di applicare sopra la pomata pevaryl in polvere, dopo circa una settimana l'arrossamento posteriore era passato ma non quello al glande, mi sono recato dal dermatologo che mi ha riscontrato una candida. Il dermatologo mi ha prescritto elazor 200 ( 2 compresse x 3 gg + saudian crema 10 gg da applicare alla sera). Al controllo di una settimana fa il medico mi dice che non ci sono più lesioni da candida. Il caso vuole che venerdì l'arrossamento nella zona perianale si è ripresentato e io ho messo il saudian come telefonicamente il dermatologo mi ha consigliato, ora dopo 5 applicazioni il bruciore non passa, l'arrossamento è presente e in più alcune zone in cui si era formata come una crosta, la stessa è andata via.
Non so più cosa pensare e cosa fare.
Ringrazio anticipatamente chi risponderà.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Consiglio in linea telematica di arrestare le terapie fin'ora adottate e rivolgersi al Dermovenereologo per chiaire se il problema di una presunta balanite / balanopostite sia relazionata al problema perineale e perianale.

Saluti a lei.
[#2] dopo  
Utente 649XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la celerità, in effetti sono stato dal dermatologo venereologo, che mi ha diagnosticato una balanopostite da candida. Ora questa patologia pare scomparsa anche se mi sono resoconto di avere anche qualche bruciore all'inizio della minzione, però come ho scritto prima si è ripresentato il problema nella zona perianale. Chissà che sarà, la tranquillità di sicuro non è presente.
Mi recherò al più presto nuovamente dal dermatologo, la ringrazio ancora della sua risposta.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 649XXX

Iscritto dal 2008
Dottor Laino scusi se la importuno nuovamente, ieri ho smesso di applicare la crema nella zona perianale come consigliato per un successivo consulto, il prurito è diminuito, ora nelle parti infiammate dove si era formata una crosticina, la stessa è venuta via come pelle secca, effetto del saudian o è un altro aspetto di non so quale patologia? Il mio medico dermovenereologo purtroppo non sarà presente in studio fino alla prossima settimana e io sono in preda al panico, se non è pretendere troppo lei cosa potrebbe dirmi?
Grazie