Utente 216XXX
Gentili dottori, sono nuovamente qui per il mio persistente disturbo post-devitalizzazione ...

Da due mesi, dopo una cura canalare a un molare sensibile al freddo e leggermente pulsante, non riesco a risolvere il mio problema. Il dente (già protetto con intarsio) è rimasto dolorante: se lo spingo lateralmente è indolenzito, se lo tocco con il dente inferiore o mastico sento una fitta.

Il mio dentista ha fatto delle lastre, da cui non risulta nulla di anomalo e lo ha leggermente limato. Tuttavia, il mio problema persiste e non so più cosa fare. Il dottore esclude la possibilità di frattura e ora vorrebbe ripetere la cura canalare. La prima volta è stato molto doloroso e non vorrei peggiorare la situazione procedendo per tentativi.

Ho pensato di rivolgermi a un endodonzista per una diagnosi più accurata ma volevo avere un vostro parere sulla situazione, prima di preoccuparmi ancor più seriamente.

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Se radiograficamente il trattamento canalare non mostra problemi perchè rifare la devitalizzazione?
"Ho pensato di rivolgermi a un endodonzista per una diagnosi più accurata.." non è un'idea sbagliata.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dott. Di Iorio, innanzi tutto grazie per la risposta.

Il mio dentista, da cui sono andata per la prima volta proprio per questo problema, dice che il mio fastidio è dovuto a un'irritazione dell'osso intorno alla zona trattata. A suo parere il materiale con cui sono stati chiusi i canali potrebbe avermi causato un'irritazione, quindi rimuovendolo e ripetendo la cura il fastidio potrebbe passare.

Devo anche aggiungere che ha detto che questo sarebbe stato solo un tentativo, in quanto non è sicuro sulla terapia da seguire.

Dopo aver letto anche il suo parere, ho fissato un appuntamento con un endodonzista per la prossima settimana. Spero di trovare il medico che sappia risolvere questo problema senza arrivare a soluzioni drastiche ...
[#3] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno a tutti.

Sono nuovamente qui a aggiornarvi sullo sviluppo del mio fastidio, ormai fisso da due mesi.

Ho preso appuntamento con un endodonzista che ha escluso che il cemento canalare possa avermi dato questo fastidio a così lungo termine. Secondo il dottore, potrei avere un quarto canale non trattato perché non visto, dato che la cura canalare mi è stata fatta senza microscopio.

L'endodonzista non esclude la possibilità di una micro-frattura, ma la vede improbabile perché dovrebbe essere stata causata dalla stessa strumentazione del dentista durante la cura. In ogni caso, potrei provare a salvare il dente incapsulandolo (adesso ha solo un intarsio).

Il parere dell'endodonzista è aspettare un altro mese, poi fare un'altra lastra e decidere se effettuare il ritrattamento. So che in questo caso le possibilità di successo della cura diminuiscono e sono preoccupata: quanto è alto il rischio di perdere comunque il mio dente?