Utente 222XXX
Sono un ragazzo di 22 anni. Circa 7 mesi fa mi sono procurato "una frattura del polo prossimale dello scafoide con lieve scomposizione dei monconi" diagnosticata in ritardo. Dovrò sottopormi ad un intervento chirurgico con innesto osseo dalla cresta iliaca. Volevo chiedere:
-per questo tipo di intervento quanto dovrò tenere il gesso e, in generale, in quanto sono stimati, di solito, i tempi di recupero totale
-se recupererò completamente la mobilità e la funzionalità del polso
-se e, eventualmente, quando potrò tornare a effettuare attività sportive agonistiche che implicano una forte sollecitazione della mano e del polso (es. tennis e pallavolo)
Grazie anticipatamente per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

è praticamente impossibile rispondere con esattezza alle sue pur legittime domande, in quanto molto dipende da come verrà eseguito l'intervento, da come risponderà il suo organismo all'innesto (se attecchirà e con che tempi), da come farà la successiva fisioterapia, ecc.

Sono talmente tanti i fattori che influenzano il decorso post-operatorio, che diventa praticamente azzardato suggerire dei tempi.

Diciamo solo che esistono le condizioni per un buon recupero funzionale nel giro di alcuni mesi (i tempi non saranno brevi) ed è possibile (ma non scontato) che possa tornare a svolgere le sue attività sportive.

Più informazioni le potrà fornire il suo chirurgo, che conosce meglio di me l'esatta situazione (anche se non credo che si sbilancerà).

Buona giornata.