Utente 222XXX
Salve. Cerco di non dilungarmi troppo e di spiegarmi brevemente.
Io ho 30 anni e mio marito ne ha 31 e stiamo provando ad avere un bimbo da giugno 2010.
a novembre il mio marito decide di farsi una visita da un medico per capire se ci fossero problemi. Gli Fa ecodoppler per varicocele ma gli dice che è di 1 grado sx e dice di fare spermiogramma. Dicembre spermiogramma e risultati non proprio ottimi: numero spermatozoi 1.700.000 circa e motilità bassa. Il medico dice che deve farsi una cura di vitamine che secondo lui potrà migliorare la situazione, ma non sarà sufficiente. Così lui inizia questa cura e a maggio 2011 ripete spermiogramma dove effettivamente abbiamo riscontrato un miglioramento 3.000.000 milioni di spermini circa con buona motilità e anche le forme normali migliorate. A questo punto il medico ci dice che bisognerebbe intervenire con terapia ormonale, quindi punture sulla pancia. Io mi spavento e decido di far passare l'estate.
Mio marito preoccupato ad inizio settembre contatta un centro per infertilità. Andiamo in questo centro, gli portiamo tutti gli esami fatti in passato e l'andrologo che incontriamo in maniera non troppo delicata ci dice che non abbiamo molte scelte e la soluzione più giusta sarebbe l'inseminazione artificiale. Nel frattempo però gli ripete l'ecodoppler e rileva un varicocele di 2 grado sx, così dice che di possibilità ce ne sarebbe un'altra: operazione di varicocele ed eventualmente tra qualche anno inseminazione. Ora sono giorni che continuo a chiedermi se in questo caso effettivamente va fatta un'operazione e se questa porterà effettivamente dei risultati.
Io non voglio espormi a rischi e tantomeno vorrei che mio marito si esponesse a rischi.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,Suo marito ha eseguito gli esami ormonali?Ha eseguito le indagini di genomica molecolari,obbligatorie in caso di severa oligospermia?Ha eseguito l'analisi del cariotipo?Non credo che un varicocele di grado basso possa essere influente.Infine,la grandezza dei testicoli e' normale?Ci aggiorni,se ritiene.Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
salve.
mi sembra che quello che ancora manca sia una diagnosi più precisa possibile sulla causa che determina la situazione seminale.
al vostro percorso sembra mancare l'assetto ormonale, le eventuali patologie da ambiente o da lavoro, la ricerca batteriologica sul liquido seminale, l'assetto genetico . il varicocele , anche di secondo grado, non basta a giustificare lo stato seminale
suggerirei di ripetere l'esame in un centro specializzato e di affidarsi ad un esperto andrologo per tirare le somme della situazione ...
cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggersi anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Per prima cosa ringrazio per le risposte.
allora, gli esami che ci hanno richiesto sono stati: spermiogramma, esame urine, spermiocultura, e quelli del sangue tra cui: Got transaminasi Ast e Gpt transaminasi Alt, colestorolo, trigliceridi, fsh, lh, prolattina, testosterone, testosterone libero, inibina, emocromo.
Quindi tra tutte le cose che mi avete chiesto credo ci siano solo quelli ormonali.

Nessuno mi ha mai parlato di CARIOTIPO (e non so cosa sia) nè di GENOMICA MOLECOLARE ( e altrettanto non so cosa significhi!) e così di tutto il resto che non è menzionato tra quelli fatti

Voi mi state parlando anche di scoprire le cause che possono determinare l'infertilità e questa cosa mi da sollievo e speranza, mentre il medico del centro dove ci siamo rivoltidisse che a noi non doveva importare minimamente, se tra le cause ci sia il lavoro, ambiente o altro.

Un'altra domanda: come faccio a sapere che il centro dove mio marito fa lo spermiogramma è quello giusto?
il centro dove l'ha fatto le prime due volte gli è stato consigliato da un suo amico.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il Centro, se è aggiornato e dedicato a questo tipo di problematiche deve rispettare i criteri indicati in questo link:

https://www.who.int/reproductivehealth/publications/infertility/Examination_and_processing_of_human_semen.pdf.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...in trenta anni creo di non aver mai visto spermiogrammi con 1-3 milioni di spermatozoi caraterizzati da una buona motilita'...Un approfondimento diagnostico e' ineludibile e,nel Vostro caso,puo' avvenire cambiando il riferimento andrologico.Cordialita'.
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

completi gli accertamenti genetici e rivaluti il tutto in mani esperte

cordialità
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

credo che per "restare con i piedi per terra" bisogna accettare che il liquido seminale di suo marito ha poche possibilità di fecondare una donna , anche giovane e che stia perfettamente bene.
Personalmente e sulla base della mia esperienza non vedo alcuna concreta possibilità che il liquido di suo marito possa migliorare sostanzialmente ne con lievi o pesanti terapie mediche ormonali nè, tantomeno, con la correzione di un varicocele.
Io sono un andrologo e mi interesso esclusivamente di problematiche maschili ma nel vostro caso mi trovo ad essere abbastanza d'accordo con chi le ha consigliato di ricorrere alla PMA se volete avere la possibilità di avere una gravidanza ed un figlio/a
Cari saluti
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...comunque,e' necessario emdoveroso un approfondimento diagnostico genetico e di genomica molecolare.Cordialità
[#11] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi l'ignoranza, mi può dire in cosa consiste e a cosa servono?

Sono cmq pienamente d'accordo con lei sull'avere più chiarezza a livello diagnostico prima di prendere qualunque strada!
la ringrazio!
[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...servono a determinare eventuali cause genetiche e/o alterazioni del DNA etc..Cordialita'