Utente 117XXX
Gentili dottori, spero che questa sia la sede giuste per il mio consulto. Una settimana fa sono stata punta da un'ape sulla spalla: subito dopo la puntura, forti formicolii al braccio, un circoletto rosso intorno al punto della puntura e forte dolore (durato due giorni). Non avendo altro a disposizione, ho applicato della crema alla calendula e il rossore è sparito. A distanza di una settimana in quel punto preciso avverto un durone sottopelle (oltre che una piccola crosticina) e spesso ho prurito. E' forse rimasto il pungiglione dell'ape? è pericoloso? cosa devo fare?
Grazie per la vostra disponibilità

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
per la sua sicurezza le consiglio una visita dermatologica, anche in prospettiva di future necessità (ad esempio se dovesse sviluppare una allergia specifica). Anche se sostanzialmente banali quando in numero limitato, le punture di imenottero possono avere complicanze locali che è più prudente verificare con lo specialista. In attesa della visita per ora il consiglio è la semplice applicazione di una crema antibiotica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Brunelli, la ringrazio per la sua risposta. Domani prenoterò una visita dal mio dermatologo. Ma secondo lei è possibile che sia rimasto il pungiglione? in quel caso me lo dovrò far estrarre?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Non si preoccupi, non succede comunque nulla di grave anche se ciò dovesse essersi verificato.
Ci tenga informati sulla visita se crede.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto, ora sono più tranquilla.