Utente 223XXX
salve,
da circa 2 settimane ho dei piccoli problemi e fastidi al prepuzio e al glande.
premetto che sto con la mia compagna da più di 3 anni e non ho mai avuto rapporti sessuali con nessun altra partner.vita sessuale normale e regolare, mai avuto problemi o dolori o che altro..
in ordine cronologico:
2 settimane fa circa ho iniziato a notare che tirando indietro la pelle come solito per l'igiene , il prepuzio sembrava formare un anello più stretto come se il pene fosse costretto ed era una cosa abbastanza visibile.un paio di giorni dopo ( stessa situazione del prepuzio " più stretto del solito" inizio a notare che sul glande c'è della roba biancastra e,un pò stupito dato che mi preoccupo di LAVARMI OGNI VOLTA CHE USO IL BAGNO mi pulisco..questa cosa si è ripresentata la sera stessa e ho capito che non era sporcizia ma qualcos'altro.nei giorni successivi ho notato ance rossore non tanto sul glande quanto sulla parte di pelle ce rimane sotto indietro al glande scoprendolo.ho provato ad avere un rapporto sessuale ( senza preservativo come sempre) e il risultato è stato che in meno di 5 minuti ho dovuto smettere a causa di un bruciore molto intenso che, nel smettere il rapporto e a erezione persa, è diventato veramente insopportabile.purtroppo non riesco a farlo passare ho provato con il gentalinbeta e ha funzionato per il rossore ma il prepuzio rimane sempre e comunque "più stretto" e sopratutto ho notato l'altro giorno che il frenulo è come se fosse moolto più corto.infatti se provo a scoprire il glande completamente COME SEMPRE FATTO sento un fastidio come se si tira un qualsiasi lembo di pelle e a vista è palesemente troppo tirato e in tensione.è come se la pelle del prepuzio e del frenulo si fossero contratte eo rese meno elastiche.io penso che l'irritazione fosse poi dovuta a questo.ma non riesco a capire come è possibile.appena scopro il glande la pelle appare tiratissima come se stessi tirando troppo ma non è mai stato così.infine oggi ho notato che il rossore è scomparso per ora ma il frenulo è comunque arrossato.

spero di aver dato sufficienti informazioni e di essere stato chiaro.il motivo per cui non sono andato da un andrologo ancora è che sono veramente preso dal lavoro e da altre cose e in più non conosco un andrologo privato per avere una visita subito e per fare l'impegnativa dal mio medico di base e prenotare in ospedale ci vuole più di un mese.
se sapete anche darmi in nome di un andrologo privato tra ISEO e BRESCIA vi ringrazierei molto.
grazie in anticipo per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quella sembrerebbe una infiammazione del glande e del prepusio, contratta non necessariamente per via venerea. Parere via internet, che se non è suffragato da visita dal vivo non ha gran valore. Personalmente proteggerei i rapporti con profilattico, e consiglerei controllo ginecologico della partner. Sull' indirizzario della società italiana di andrologia troverà il nome che cerca nella sua zona. Tranquillo se è così come penso è robetta.
[#2] dopo  
Prof. Alchiede Simonato
40% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009

Una curiosità: Potrebbe dirci quanti anni ha e se ha qualche altra patologia associata?
A presto e cordiali salurti
[#3] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
intanto grazie delle risposte..posso aggiungere che ho 23 anni ( avevo scordato).
il fatto di non usare il profilattico è voluto apposta..staremmo anche cercando un figlio. questo proposito avevo fatto uno spermigramma e in questa occasione avevo consultato uno specialista dato che i dati non erano eccellenti e qui fece un controllo generico dicendo che era tutto ok.questo circa 4 mesetti fa.
l'unica cosa che posso dire è 2 domeniche fa ( più o meno quando è iniziato tutto) mi sono trovato un sacco di puntini sul petto ma son sparite in pochi giorni.anche quella cosa era curiosa per me ma non credo possano collegarsi le 2 cose anche se coincidono le date..
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non faccia collegamenti tra problemi clinici che da questa postazione ci è difficile confermare.

Rimane l'invito, già rivoltole dal collega Cavallini, di consultare in diretta un medico in carne ed ossa.

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
dr.beretta,
la ringrazio per il consiglio..volevo solo rispondere alle domane poste dei precedenti messaggi.a questo proposito ho cordato di dire al dr Cavallini che la mia compagna ha gia effettuato test ginecologici.questo un pò di mesi fa però.
non riesco a trovare questo indirizzario della società italiana di andrologia.sapreste dirmi di più a riguardo ?grazie mille a tutti
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
http://www.andrologiaitaliana.it/mappa_andrologica.aspx
questo è link, clicchi sulla regione di appartenza. Meglio far rivedere la signora
[#7] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
spero che, nonostante il tempo, mi diate ancora il vostro parere..
sono andato dal mio medico curante per far esaminare il problema.così su 2 piedi mi ha detto che " forse è candida ma sicuramente non c'è fimosi".. facendo controllare la mia compagnia effettivamente la candida c'era e così abbiamo fatto la cura di 3 pastiglie a testa per 3 giorni di file di antimicotici..ho aspettato tanto perchè fino a una settimana fa ero sotto antibiotici e non potevo assolutamente mischiare le 2 cose..
ma avendo fatto la cura noto comunque che il mio prepuzio fatica a tirarsi indietro del tutto come un tempo.e se ci provo si irrita.il medico mio mi aveva anche detto che intanto per " ammorbidire la pelle" mi dava questa crema - fitostimoline vaginale- da spalmare SUL PENE ..anche se si chiama vaginale..effettivamente si ammorbidisce ma non dura molto l'effetto..
in ogni caso in un rapporto il fastidio c'è. il fatto è che non so come mostrare questo fastidio al mio medico perchè è poco evidente quando non sono eccitato ma se ho un erezione o anche solo un inizio di erezione si vede palesemente lo stringere del prepuzio sul corpo del pene e non posso assolutamente tirar troppo la pelle altrimenti fa male..cosa potrei fare?vado avanti con antimicotici per un altro paio di giorni?non era candida la mia?come faccio a mostrare quello che succede alla pelle al mio medico?
grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

personalmente le consiglierei di avvicinarsi ad uno specialista del settore, che valutata la situazione obbiettiva, provvederà a prescriverle anche una terapia topica.

Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Guardi che le si era detto di andare da specialista. Meglio farsi vedere.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Anch'io non posso che indicarle di seguire i consigli già da lei ricevuti.

Potrebbe trattarsi di un anello parafimotico post-infiammatorio ma da qui nulla di preciso le si può dire!
[#11] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
em..come ho scritto sono andato da uno specialista..
che mi ha appunto detto che avevamo la candida e per esserne certi di far fare gli esami alla compagna..
quindi devo tornarci??
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo!

E' necessario che il collega rivaluti in diretta la sua attuale situazione anatomica.
[#13] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
ok, la ringrazio per la risposta arrivata in tempi brevissimi!