Utente 624XXX
Gentili Specialisti,
scrivo nella speranza di ottenere delle utili indicazioni su come potersi muovere per risolvere un problema esasperante per mio figlio. Da adolescente (16/17 anni) è tormentato, ormai da 12 anni, dalla comparsa di macchie cutanee che gli invadono la schiena e si diffondono spesso sul petto e a volte fino al collo e alla nuca. E' stato in passato da vari dermatologi che gli hanno diagnosticato una " Pityriasis Versicolor", e ha poi seguito le terapie prescrittegli con pomate (Pevaryl, Canesten, ...), schiume per doccia, compresse di antimicotici (Sporanox ...), che danno il risultato voluto (non sempre), ma per qualche mese, poi ... punto e a capo.
Le macchie compaiono a volte gradatamente, piccole e tondeggianti, separate, e poi si allargano formando sulla schiena una "cartina geografica"; a volte le scopriamo all'improvviso, tutte assieme, già diffuse. Si presentano spesso di colore beige sulla pelle bianca, o leggermente rosate e impercettibilmente sollevate; a volte tutte bianche e piane. Non provocano prurito e non sono secche, ne squamose. Poichè l'area interessata è sempre molto estesa e ogni volta si ricorre all'uso di 2, 3 ... 4 tubetti di crema, oppure all'assunzione di pastiglie per giorni, mi chiedo se queste pratiche non possano prima o poi avere effetti collaterali dannosi.
Ultimamente un farmacista ci ha suggerito l'assunzione di bicarbonato, che dovrebbe rendere meno "ospitale" la pelle ... ?
Vorrei capire se è un problema ereditario, visto che ne era interessato mio padre, anche se in misura molto più ridotta, ma persistente. E poi perchè; anche gli altri componenti della famiglia hanno presentato saltuariamente il problema delle macchie, ma in aree ridottissime e risolte con una settimana di pomata. Come mai ? Cosa si può fare di risolutivo ? E altrimenti qual'è la cosa più giusta da fare ?
Vi ringrazio anticipatamente e attendo una vostra risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
E' un problema legato al tipo di secrezione sebacea e sovente anche alla immunità sistemica.

Ritengo difatti utile lo studio del sistema immunitario in casomdi pitiriasi versicolor resistente / persistente.

Saluti cari
[#2] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la interessante risposta. Mi preoccupa un po' la relazione con un problema di immunità sistemica. In effetti mio figlio è stato da bambino soggetto a ricorrenti tonsilliti, e ancora da adolescente a infezioni della gola, ma, mi sembra, con la maggiore età, la sua vulnerabilità sia rientrata nella media. Ne parleremo comunque col medico di famiglia, tenendo presenti le sue osservazioni.
Mi piacerebbe avere risposta anche su quale potrebbe essere la soluzione, sia nel caso di un problema nel sistema immunitario, sia nel caso contrario. Se non chiedo troppo attendo una nuova risposta, e ancora ringrazio vivamente.
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
attendiamo prima di vedere gli esami specifici che spesso sono negativi; anche quando ci sono alterazioni del sistema cellulo mediato difensivo, esse spesso sono assolutamente benigne e reversibili e possono avvalersi anche di integrazioni immunostimolanti.

per il resto si vedrà, ma serenità per ora.

saluti cari
[#4] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottoressa, prenoterò appena possibile una visita per mio figlio, e le farò sapere, approfittando della sua disponibilità. Anche a lei, cari saluti.
[#5] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Mi è venuto in mente un fatto, che non so che relazione possa avere col problema dei "funghi", ma ha forse a che fare col sistema immunitario: quando aveva sette anni, quindi 12 anni fa, mio figlio fu ricoverato per 20 giorni per una porpora anafilattoide, o di Shonlein-Henoch. A parte le macchiette rosse sulle gambe e il gonfiore dello scroto, non successe null'altro. Non ci venne indicata una causa e non fece nessuna cura, venne dimesso senza prescrizioni. Da allora non ha più avuto manifestazioni simili, ma forse è un precedente che indica qualche particolare condizione del suo sistema immunitario ... ?
Grazie ancora, saluti.
[#6] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
no non esattamente..

saluti ancora