Utente 214XXX
Salve vi scrivo per aggiornarmi sulla mia situazione chiedendovi un parere.
Mi ero recato dal dermatologo per una seri di problemi:
- arrossamento e prurito non eccessivo ma fastidioso e non costante ai testicoli;
- due macchie rosse sull'anello del prepuzio, macchie non sempre visibili e che a volte davano un leggero fastidio accompagnato da un fastidio all'uretra;
Dopo la visita il dermatologo mi ha diagnosticato:
- clamidia per cui mi ha prescritto Desamix Effe crema una volta al giorno per 12 giorni;
- balanopostite per cui mi ha prescritto Miraclin compresse 100mg una al giorno per 10 giorni.

Al termine della terapia avvertivo molto meno prurito...direi un buon 80 % in meno...ma rimane il fatto che la pelle dello scroto è arrossata;
Inoltre le macchie sull'anello del prepuzio sembrano andate via ma permane un leggero fastidio ogni tanto al'uretra in cambio urino è di prima come quantità di urina e + frequentemente;
Sono tornato per questo dopo 15 giorni dal dematologo che mi ha visitato; Meravigliato del fatto ke la cura non avesse dato grandi miglioramenti in merito alla balanopostite mi ha prescritto un esame completo delle urine e un' urinocoltura in modo da capire qlcosa di più. E dopo dell'esame delle urine mi ha prescritto Vagilen capsule una al giorno per 10 giorni.
Per il problema ai testicoli invece mi ha prescritto Abilast Biogle come crema ricostituente in quanto avendo appoggiato sui testicoli una sonda che permette di vedere ad ingrandimento in uno schermo non ha riscontrato nessuna situazione anomala.
Mi ha detto di tornare inoltre dopo il responso degli esami per vedere il da farsi.
Smbrerebbe...e uso il condizionale che questo gel ricostituente abbia in parte rimosso l'arrossamento.
Un paio di giorni fa ho notato anche che un paio di slip che avevo appena indossato mi generava prurito allo scroto di nuovo. Contenevano un 10 % di tessuto sintetico. Appena tolto e sostituito con uno slip al 100 % di cotone mi è passato il prurito.
Come se non bastasse da un paio di giorni sul ventre, oggetto 15 giorni fa di una rasatura cn lametta mi sono spuntati una serie di puntini rossi tipo brufoli che non sempre danno un leggero prurito.
Detto ciò volevo porre alcune domande in attesa di una nuova visita dal dermatologo:
1) questa irritazione sul ventre può essere dovuta alla rasatura anche dopo 15 giorni, essendo intanto ricresciuti i peli? oppure da cosa potrebbe dipendere?
2) per la balanopostite attendiamo i risultati delle analisi per capire qlcosa di più.... ma intanto possibile che l'antibiotico miraclin prescritto abbia dato pochi risultati?
3) inoltre e cosa + importante....possibile che la crema ai testicoli seppur abbattendo parte del prurito non ha risolto il problema dell'arrossamento dello scroto?
Siccome sono preoccupato mi date qlc opinione per capire qlcosa di più.
grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

rispondo sinteticamente alle sue domande:

1) questa irritazione sul ventre può essere dovuta alla rasatura anche dopo 15 giorni, essendo intanto ricresciuti i peli? oppure da cosa potrebbe dipendere?

si è possibile

2) per la balanopostite attendiamo i risultati delle analisi per capire qlcosa di più.... ma intanto possibile che l'antibiotico miraclin prescritto abbia dato pochi risultati?

si è verosimile perchè di balanopostiti (legga pure un minforma medicitalia http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html ) ce ne sono molteplici e perchè anche in caso di infezione batterica, bisogna sempre scoprire l'antibiotico più idoneo alla terapia grazie all'antibiogramma e per colpa delle ormai elevate resistenze batteriche e addirittura micotiche.

3) inoltre e cosa + importante....possibile che la crema ai testicoli seppur abbattendo parte del prurito non ha risolto il problema dell'arrossamento dello scroto?

Si perchè senza diangosi non si può certo avere la speranza che una "crema a caso" guarisca ogni cosa: anche le creme possono essere vere e proprie terapie con specificità assoluta per un gruppo di patologie e non per tutte.

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottoressa, la ringrazio per le risposte;
intanto la volevo aggiornare.

Stamattina ho ritirato l'esame chimico - fisico delle urine e dell'urino coltura e il risultato è negativo, non è stato trovato nulla... anzi a questo punto speravo si trovasse qualcosa.

Intanto oggi mi si è aggiunta un altra cosa.
Sull'asta del pene mi si sono formate tre leggeri arrossamenti, che danno fastidio come scottature, di queste tre almeno due sembra si siano lesionate e oggi pomeriggio, tutte e tre le macchie sembra si siano scurite presentando la pele + scura che desquama...
Da lunedì sto utilizzando vagilen capsule che il dermatologo mi ha prescritto come disinfettante... può essere collegato all'utilizzo di queste capsule? leggo in giro che il processo di desquamazione è l'esito finale di una infiammazione che termina...
Non penso sia un altra patologia che si somma a quelle già descritte....che diavolo!

cmq stasera mi recherò dal dermatologo di nuovo...

grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
fa bene: mi tenga pure aggiornata se vuole!

saluti
[#4] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottoressa.... rispetto ai tre leggeri arrossamenti che mi sono comparsi sull'asta del pene la visita del dermatologo non è stata molto utile..... il medico non si è saputo spiegare da cosa derivasse e mi ha solo prescritto Vea olio spray... tutto qui... siccome l'esito poi di esame delle urine e urinocoltura è risultato negativo mi ha prescritto un tampone uretrale per fugare ogni dubbio... ritiene intanto ke sia utile completare il ciclo di cura con le capsule di vagilen prima di fare il tampone o interromperla?
una domanda....parte della corona del prepuzio è molto chiara...tendente al bianco...è normale?
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Rispondo solo a questa ultima parte del consulto per lasciare libero spazio alle repliche dirette:

"una domanda....parte della corona del prepuzio è molto chiara...tendente al bianco...è normale?"

Può non esserlo e forse necessita di approfondimenti anche per tale ragione

Veda (solo a scopo orientativo e mai riferibile al suo caso che potrebbe assolutamente non essere correlato):

http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/143/Puo-essere-un-Lichen-sclerosus-o-scleroatrofico-Quando-ci-si-deve-allertare

Saluti

[#6] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi dott. Laino che cosa pensa in merito agli arrossamenti son secchezza e caduta pelle comparsi sull'asta del pene, prima descritti,,, e sula possibilità di una tampone uretrale (cercando di capire se + opportuno prima completare il ciclo o no con vagilen capsule)!
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sono compatibili con tante situazioni comunque potenzialmente legate anche ad eczemi di vario genere.

Vagi...cosa? Ovuli? Mi scusi la lei e' un maschietto? Perche' dalla terapia non si direbbe!

[#8] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Vagilen capsule.... intendevo quelle.... rispetto all'auso di queste capsule...ritiene che devo finire prima il ciclo di cura e poi fare un tampone uretrale o interrompere questa cura e fare il tampone x saperne qlcosa di +?
[#9] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Si confermo che sara' utile attendere qualche giorno per la possibile fisiologica evoluzione della cosa; si tenga comunque a stretto contatto con il suo Dermovenereologo.
[#10] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi dottressa...non ho compreso... finisco prima la cura con il vagilen capsule e poi faccio il tampone o interrompo la cura e faccio il tampone?
[#11] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Scusate ancora...nell'anello che congiunge il glande al'asta del pene...pensi si chiami solco balanoprepuziale....è possibile fare qlc esame colturale? di che tipo? come si chiama tale esame?
[#12] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Credo che ora abbia tutti i dati per potersi aggiornare con il dermovenereologo. Stia attento alla ricerca di inutili, improducibili e potenzialmente dannose auto-diagnosi!
[#13] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi dott. laino....in ke senso ho tutti i dati per potermi aggiornare col dermovenereologo?
ci sono stato venerdì...
mi scusi l'insistenza con medico abbiam concordato di fare un tampone uretrale.... sul solco balanoprepuziale so che è possibile fare anche li un tampone? in cosa si differenzia da quelo uretrale?
[#14] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Certo! E' proprio quella la zona utile per fare esami, che vanno sempre effettuati dallo stesso Dermovenereologo

Saluti
[#15] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
la differenza tra tampone uretrale e tambone sul solco balanoprepuziale?
[#16] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nettissima: stiamo parlando di

- mucose diverse
- immunità peculiari
- potenziali infezioni dissimili

Saluti
[#17] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Scusate un ultima domanda: in condizioni di normalità il solco balano-prepuziale che colore dovrebbe avere o a che colore dovrebbe tendere?
Il tendere al colore chiaro o bianco a volte è sintomo di qlcosa che non va? di che dipo? a livello dermatologico o interno?
[#18] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
impossibile stabilire una patologia dai colori della mucosa: a livello del glande questi possono variare di molto rispetto al fototipo ed alle condizioni locali senza che si tratti per forza di patologia.

saluti
[#19] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dott. Laino o Dott. Suetti volevo inviarvi in allegato un immagine che ho fatto riguardo al mio problema... prepuzio di colore bianco.... per chiedere un vostro giudizio... a quale indirizzo posso inviarlo?
[#20] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
A nessuno perché non si può far diagnosi su una foto: deve trovare un Dermovenereologo di fiducia!
[#21] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
SALVE A VOI. PENSO CHE OGGI C'è UN IMPORTANTE ELEMENTO DA CONSIDERARE. POCO FA HO RITIRATO L'ESITO DEL TAMPONE URETRALE E SUL SOLCO BALANO - PREPUZIALE.

SONO RISULTATO POSITIVO ALLA CLAMIDIA E ALLO STREPTOCOCCUS AGALACTIAE GRUPPO B ( MAGGIORE DI 200 COLONIE).

ORA PENSO CHE IL PRURITO CHE AVVERTO AI TESTICOLI CON IL RELATIVO ARROSSAMENTO E IL FASTIDIO AL SOLCO BALANO PREPUZIALE CON I DUE ARROSSAMENTI E LA MACCHIA BIANCA SIANO CONSEGUENZA DI QUESTI BATTERI.

DOMANI MI RECHERò DAL MEDICO CURANTE PER VEDERE IL DA FARE.

MI CHIEDO COME MAI IL MIRACLIN 100 MG A CUI RISULTANO SENSIBILI I BATTERI NELL'ANTIBIOGRAMMA (UNA COMPRESSA AL GIORNO PER 10 GIORNI) NON SIA RIUSCITI A DEBELLARLI...ANCHE SE LA SITUAZIONE è LEGGERMENTE MIGLIORATA.

ATTENDO VOSTRO PARE E VI RINGRAZIONE PER LA PAZIENZA
[#22] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Una macchia bianca deve essere ben inquadrata (essclusione di lichen sclerosus in primis): la effettuerà questa visita dermatologica prima o poi?

saluti
[#23] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Certo la visita la effettuerò..ho già prenotato la visita...
volevo un suo pare sul mio ultimo messaggio in merito all'esito del tampone uretrale...
[#24] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
una terapia mirata per un batterio dopo un corretto antibiogramma, debella la presenza dello stesso al 100%: da qui è corretto asserire che la scomparsa del batterio non sempre causa la scomparsa immediata anche della sintomatologia che accompagna il quadro, per diverse cause pro-infiammatorie che possono seguire anche per un bel po' di tempo questa manifestazione o perchè sussistono altre correlazioni che la mantengono.

saluti cari
[#25] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Salve stamattina sono stato dal medico che in conseguenza dei risultati del tampone uretrale mi ha prescritto antibiotico Azitroerre compresse 500 mg da prendere una compressa al giorno per tre giorni.
Essendo la cura abbastanza forte spero riesca a debellare il batterio.
In virtù di quello che mi ha scritto dottoressa un certo miglioramento a che distanza di tempo si può iniziare a vedere x non cadere nella convinzione che la cura sia stata nulla....
[#26] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
solitamente balanopostiti batteriche che durano da un po' di tempo se ben curate possono regredire la sintomatologia nell'arco di 2 mesi. Le sto parlando in termini assolutamente generali basati sulla mia esperienza professionale.
saluti
[#27] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Salve oggi sono al secondo giorno di terapia (azitroerre compresse 500 mg una al giorno per tre giorni)
Volevo chiedere ora come ci si comporta:

1) rispetto a rapporti sessuali che non ho da un mese e mezzo, posso averli? quanto tempo dalla fine della terapia deve passare per riprenderli? e cmq sia rapporti protetti?

2) dopo la fine della terapia x capire se ci sono miglioramenti come faccio? unico modo è un nuovo tampone?

3) sulla base di cosa si dovrà stabilire un nuovo ciclo di terapia? (è da premettere che un mese prima del tampone avevo già fatto un ciclo con miraclin compresse 100 mg una al giorno per 10 giorni...

4) inoltre siccome lo stesso prurito che avverto ai testicoli lo avverto in zona perianale potrebbe essere necessario intervenire con una cura in zona perianale o la cura antibiotica si estende cmq a tutto il corpo?
[#28] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
1.solitamente ci si astiene per la durata della terapia
2.con la visita
3.vedi 2.
4.non c'entra con la balanopostite e deve essere visitato anche per quello

Saluti
[#29] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Salve vi scrivo per una piccola ma forse grande novità.
Avevo fatto 20 giorni fa un tampone uretrale per sospetta clamidia. Quando ritirai i risultati mi dissero che ero positivo sia alla clamidia che allo streptococcus agalactiae.
Oggi dopo una cura con azitromicina sono tornato per un nuovo tampone.
Mostrando i risultati del precedente tampone all'analista con grande stupore mi dice che io sono risultato negativo alla clamidia in quella coltura. L'infermiere che mi consegnò i risultati x errore mi disse che ero positivo. Quando sono stato dal medico curante, sebbene ha letto le analisi nemmeno lui si è accorto di questa cosa...e quindi sulla base della mia indicazione di infezione della clamidia mi ha prescritto la cura cn Azitroemme.
DICIAMO CHE QUINDI SONO STATO CURATO PER UNA COSA CHE NON AVEVO!!! ASSURDO.
Al di là di questo i disturbi permangono e di sicuro c'è lo streptococcus agalatiae.
Siccome non ho trovato molto su questo batterio volevo porvi alcune domande.

1) E' un batterio a trasmissione sessuale?
2) devo contattare un urologo o un dermatologo?
3) Può questo batterio generare una balanopostite colpendo il prepuzio arrossendolo?
4) Ha una sua sintomatologia questo batterio?
5) Si cura facilmente questo batterio rispetto alla clamidia?
6) Tale batterio, magari mentre ci si lava o con un asciugamano posso averlo portato io verso i testicoli e il prepuzio? Siccome ho sofferto di una forte colite e ho letto che tale batterio si trova cmq nell'intestino non vorrei che dopo una scarica di diarrea e il successivo bidet, lavando, con le mani l'ho portato verso testicoli e prepuzio.

GRAZIE MILLE... DOPO TUTTO QUESTO NON SO SE SENTIRMI + SOLLEVATO PER NON AVERE LA CLAMIDIA OPPURE NO....
[#30] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
no è un comune commensale sprofita della flora batterica. Stia sereno

saluti cari
[#31] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottoressa...sono un po + tranquillo....le posso chiedere una risposta ai punti che ho numerato gli ho chiesto.... vorrei provare a capirci qlcosa.......
[#32] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
pensavo che la mia frase fosse esplicativa di tutto: quel tipo di batterio non va curato poiché non provoca malattie.

saluti cari
[#33] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Vi avevo scritto per i seguenti problemi:
- prurito ai testicoli
- fastidio all'uretra
- infiammazione prepuzio
Dopo l'ultimo ciclo di antibiotico, azitromicina è andato via sia il fastidio all'uretra sia il prurito ai testicoli con il relativo rossore. Un sollievo.

Permane l' arrossamento del prepuzio, più evidente la sera, anche se non mi da nè prurito nè dolore.
Sono tornato dal dermatologo e parla di irritazione.
Per questo mi ha prescritto Travocort crema, due volte al giorno per tre settimane.

A proposito di questa prescrizione volevo farvi delle domande.

1) il Travocort oltre a essere un cortisonico è un antimicotico. Se la mia è solo un 'irritazione e non ho la micosi (come da risultato del tampone prepuziale) è corretto l'uso di questo farmaco?
2) devo in alternativa chiedere una crema priva di micotico ma utile per un irritazione?
3) un utilizzo di questo farmaco per tre settimane non è eccessivo?
4) posso usare dei lavaggi con qlc prodotto anche? quali? può essere utile?