Utente 221XXX
Buongiorno,
volevo un informazione.
Da circa un mese ho un problema al cuoio capelluto, nel senso che mi si formano una miriade di brufoletti sottopelle, soprattutto sulla parte alta della fronte. I foruncoletti ci sono sempre, semplicemente a volte il problema e più evidente ed altre volte no.
Peraltro nel mese di luglio le pelle sulla nocca di una mano er diventata tipo "zampa di gallina" e ora il problema è rientrato ma in quella zona sono rimasti delle macchioline bianche che si vedono al sole.
Ora, oltretutto è sopraggiunta anche una candidosi orale. (Per completezza segnalo però che fino a mercoledì della scorsa settimana ero sotto cura con antibiotici per una trachite, fatto sta che dopo una settimana di Diflucan, la situazione non migliora).

Segnalo infine che, come scritto su questo sito in un altro post , mi sono sottoposto recentemente ad un test HIV a 90 giorni da un rapporto a rischio che ha dato esito negativo e che mi è stato detto edi considerare definitivo (seguiva un test a 30 giorni anch' esso negativo)

Volevo dunque chiedere: i sintomi sopra citati possono essere ricollegati a qualche altra malattia sessualmente trasmessa o comunque a qualche altra mattia infettiva? Il mio medico aveva ricondotto questi sintomi allo stress per l' attesa del risultato del test di cui sopra, ma ora il risultato l' ho avuto e mi sento tranquillo, eppure i sintomi perdurano.

A voi suggerisce qualcos' altro quanto esposto sopra?

Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Signore,
pare giunta l'ora di una visita dermatologica, qualora l'avesse già fatta di un controllo, preferibilmente dallo stesso specialista.
I sintomi che lei riporta non richiamano nell'immediatezza una malattia sessualmente trasmessa, si pongono tuttavia in diagnosi differenziale con alcune condizioni cutanee quali la dermatite seborroica o la psoriasi.
Ne parli con lo specialista, noi per ora di più non possiamo aiutarla.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore.
Mi sottoporrò a visita dermatologica.

Però, scusi, non ho inteso bene la risposta: quando lei scrive "si pongono tuttavia in diagnosi differenziale con alcune condizioni cutanee" intende dire che potrebbero essere riconducibili a quelle due patologie citate (in presenza di altri segni) o che, al contrario, sembrerebbero escluderle a priori (e da qui l' esigenza di fare un indagine più approfondita)?

Abbia pazienza, ma non conosco il significato di "porre in diagnosi differenziale".

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Vuol dire che da quello che racconta le diagnosi possono essere diverse, bisogna vedere la pelle dal vivo con una visita.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Ah, ok.

Senz' altro verrà fatto.
Intanto grazie per il disturbo.

Cordiali saluti.