Utente 177XXX
Salve.
Circa due anni e mezzo fa riportai una frattura dello scafoide.non curai la frattura,e questa andò dunque in pseudoartrosi,costringendomi,dopo due anni ad operarmi.L'operazione è avvenuta lo scorso febbraio 2011,con l'iserimento di un innesto osseo prelevato dalla cresta iliaca e l'introduzione di una vita metallica all'interno dell'osso.Dopo le varie visite di controllo dal chirurgo,questa ha testimoniato,con l'ultima visita avvenuta prima dell'estate,che il polso era praticamente guarito e che non sarebbe stata necessaria un'altra visita di controllo.Sono d'accordo con lui,effettivamente il polso va meglio,anche se,durante gli esercizi in palestra,ancor riscontro qualche leggera difficoltà,soprattutto negli esercizi che implicano una pressione sul polso.Il motivo del mio consulto è che da quando ho rimosso il tutore,ho sempre sentito un leggero fastidio nella parte esterna sinistra del polso(il polso in questione è il sinistro),cosa strana dato che l'operazione è avvenuta dalla parte opposta.Questo fastidio era accenutato nei primi periodi post-tutore,ora è leggermente diminuito,lasciando tuttavia il posto a continui"scricchiolii"quando il polso viene ruotato(cosa che faccio spesso ,per tenerlo in movimento)o magari piegato.In conclusione,mi saprebbe qualcuno dare una spiegazione di ciò?La cosa mi incuriosisce,dato che l'operazione non è avvenuta in quella parte della mano e non riesco a capire perchè mi da questi fastidi...Ringrazio in anticipo per la gentile collaborazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

è possibile che questi strani rumori (scrosci articolari) che lei avverte non siano in relazione con il vecchio intervento.

Andrebbe fatta una valutazione accurata per capirne la vera causa, ma in fondo, la sola presenza degli scrosci non indica di per sè un fatto patologico.

L'importante è che lo scafoide si sia riparato e che la mobilità residua del polso sia soddisfacente.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
La valutazione da chi consiglierebbe di farla?Sempre da uno specialista da una mano oppure da un ortopedico di fiducia?(Il radiologo,quando fece la lastra per lo scafoide,non evidenziò nulla di strano in quella parte di mano).Potrebbe darsi che sia data dal periodo,ormai passato da un pò,di immobilità data da doccia e tutore?
Ci tengo ad evidenziare un altro fatto:noto un osso che sporge di più rispetto all'altra mano,penso che sia la parte di ulna in prossimità del polso.Inoltre a tenerli affiancati il polso operato sembra leggermente più ruotato verso sinistra rispetto all'altro.é possibile che sia una deformazione non curata dovuta al trauma,e che possa costituire la causa dei fastidi in quella zona di polso?Grazie ancora..
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'importante è che il medico sia specialista nella mano.

Potrebbe essere utile una risonanza magnetica del polso per evidenziare lesioni eventualmente sfuggite in precedenza.

Cordiali saluti.