Utente 177XXX
GENTILE.DOTT PISCITELLI HO 42 ANNI IL MIO PROBLEMA E' INSUFFICIENZA VENOSA INCONTINENTE NEL TRATTO MEDIO CON DRENAGGIO LUNGO ALCUNE COLLATERALI -POSTERIOREMENTE PRESENZA DI UNA VARICE TORTUOSA EMULGENTE DA UNA PERFORANTE DI COSCIA POSTEROLATERALE . E PRESENZA DI VARICI RETICOLARI E TRONCULARI DI SCARSO IMPEGNO EMODINAMICO. QUESTI RISULTATI SONO DEL 2009,VI VOLEVO CHIEDERE , LA FLEBOTERAPIA RIGENERATIVA TRIDIMENSIONALE TRAP.LA POSSO FARE PER IL MIO CASO, HO VERGOGNA DEI CAPILLARI E LE VENE CHE SI VEDONO. MI FANNO PURE MALE LE GAMBE. MI SCUSI COSTA TANTO FARE QUESTO TRATTAMENTO GRAZIE DI CUORE. NUNZIA
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Sig.ra Nunzia,
per un caso come il Suo esistono efficaci trattamenti validati da vastissima esperienza applicativa e dalle linee guida delle principali società scientifiche.
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
gentile dr.Piscitelli non capisco la risposta le dico anni fa ho fatto le sclerosanti ma dopo anni sono peggiorata con i capillari e vene, adesso le chiedo un consiglio la fleboterapiaTrap e consigliabile per togliere sia problemi estetici e anche dolori alle gambe ?(quanto costano a seduta)mi consiglia cosa devo fare . grazie Nunzia .
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
credevo Le fosse chiara la mia opinione, comune a quella della stragrande maggioranza dei Flebologi, che non considerano questa metodica (inventata da un Chirurgo Plastico) tra quelle validate dall'esperienza della Comunità scientifica internazionale ( http://www.collegioflebologia.it/web/ita/wp-content/uploads/2011/03/linee-guida-CIF-2005.pdf ).

Non è ritenuta possibile allo stato attuale delle conoscenze nessuna tecnica in grado di "rigenerare" le vene.

Essa è comunque una scleroterapia che fra l'altro prevede l'utilizzo di agenti farmacologici che, per quanto mi risulta, non sono attualmente autorizzati in Italia. Se ciò fosse confermato ciò pone un serio problema medico legale per chi utilizza il salicilato come sclerosante.

Nella rete troverà comunque molti siti nei quali si parla estesamente e sempre in termini molto favorevoli (!) della TRAP e ci si pone sempre in maniera molto aggressiva nei confronti di chi presenta in maniera critica argomentazioni scientifiche.

Sul fatto che capillari e vene nel suo caso siano peggiorati DOPO ANNI dopo il trattamento sclerosante occorrerebbe fare una serie di valutazioni (correttezza indicazione ed esecuzione della metodica? - recidiva o nuova manifestazione?) che sarebbe lungo fare in questa sede.