Utente 223XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 33 anni e da diversi anni ho problemi intestinali e dolori alla schiena che aumentano quando premo leggermente il testicolo o quando vado in bici o quando cammino (strofinio dei genitali).
Ho fatto diversi controlli ma tutti i medici non concepiscono il collegamento che esiste che dal testicolo si irradiano al fianco dx (schiena , stomaco, intestino, femore).
Un solo medico invece mi ha parlato che per tentare di risolvere il problema si può optare per la DENERVAZIONE DEL FUNICOLO SPERMATICO. Siccome è l'unico che mi dice questo, mi sapete dire di cosa si tratta e se a tutt'oggi la ricerca medica ha in qualche modo trovato come risolvere i problemi che il testicolo dà al fianco?
Aspetto una Vs cordiale risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Prima di pensare ad una ipotesi del genere (peraltro mai sentita o vista fare) andrebbe verificato se la sintomatologia dolorosa provenga effettivamente dal funicolo.In questo caso si potrebbe infiltrare di anestetico lo stesso per verificare se il dolore cede.

D'altra parte perchè il funicolo dovrebbe trasmettere dolore? Bisogna andare alla ricerca della causa e combattere questa ; se la terapia della patologia causale dovesse fallire,si potrebbe vautare una ipotesi alternativa.

Si affidi alle cure di un medico che cerchi di curare il suo problema in modo sistematico e non si limiti a fare proposte o ipotesi.

A presto.
[#2] dopo  


dal 2012
Capisco che questo argomento è totalmente nuovo e strano per Lei (che il testicolo o meglio la parte innervata del testicolo porti problemi ad altri organi quali: la schiena l'intestino, il femore e anche l'interno coscia (muscolo pudendo), ma detto da un grande chirurgo di roma che sta studiando con gli americani questa correlazione, presto tale argomentazione diventerà un'altro capitolo della medicina. Ho sfogliato attentamente i vari articoli e quesiti di molti altri ragazzi su questo sito che come me hanno gli stessi problemi e che nonostante le innumerevoli cure e diagnosi non riescono a risolvere il problema. Vengono spesso accusati di ipocondria perchè la malattia non è rintracciabile nelle normali diagnosi.
Io personalmente sono ormai stanco di medici consultati (Italiani) che non ci ascoltano e che non prendono seriamente in esame il nostro problema.
L'Italia si deve allineare agli studi americani e cercare sulle nostre casistiche (italiane) che sono molte (in internet) per darci una vita migliore.

[#3] dopo  


dal 2012
In realtà qualche anno fa sono stato operato al testicolo dx perchè dolente ed infiammato (con asportazione dello stesso).
Era da circa tre anni da prima dell'intervento che mi accorsi di questo testicolo dolente alla palpazione, ma nessun esame ecocolor doppler ed ematici mi davano risposte su eventuali problemi al testicolo. Nonostante le varie cure con antibiotici (ciproxin) e antinfiammatori/antidolorifici che periodicamente i vari medici mi prescrivevano, col tempo questa infiammazione al testicolo mi ha cominciato a procurare fastidi all'intestino (stitichezza via via sempre più cronica), difficoltà a digerire, aerofagia e dolori alla schiena e all'interno coscia (muscolo pudendo). I dolori al fianco dx erano confusi o attribuiti a cause di intestino irritabile, nonostante una dieta ferrea seguito da un gastroenterologo (per un intero anno) che mi escludeva via via col tempo i possibili cibi che mi potessero irritare l'intestino e alla contemporanea assunzione di integratori alimentari, omega 3, vitamine, fermenti lattici, ecc. Il problema al fianco dx non diminuiva, anzi aumentava l'infiammazione al testicolo e contemporaneamente aumentavano i dolori e le disfunzioni all'apparato digestivo. Negli ultimi mesi (6 mesi) prima dell'intervento chirurgico di asportazione del testicolo mi ridussi a mangiare pastina con un filo d'olio sia a pranzo sia a cena e per defecare utilizzavo (dopo averli provati in precedenza tutti i lassativi) ogni 5 giorni l'assunzione di una bustina di SELG 1000 disciolta in due litri di acqua (unica soluzione per liberare il mio intestino totalmente bloccato). L'ultimo mese si intensificarono talmente tanto i dolori al colon e alla schiena (difficoltà a respirare) che corsi di pronto soccorso in pronto soccorso ma non mi accettavano, le diagnosi erano o colite o calcolosi renale o lombalgia. Un ospedale mi ricoverò quando ero quasi in fin di vita. I dolori erano talmente forti da non respirare più!
Mi tennero in osservazione per due settimane in gastroenterologia da cui risultò un unico valore alto TPA 160 (il valore nella norma è al di sotto di 80). Non mi davano alcuna risposta i medici: avevo un blocco intestinale e dolori atroci al fianco dx come se mi stessero con violenza stringendo in una morsa il colon (all'altezza delle colite)! Sotto anestetico intravenoso i dolori si calmavano ma l'effetto durava per alcuni giorni. Da qui per una fortuita intuizione decidono di asportarmi il testicolo di cui accusavo l'infiammazione. Dopo l'intervento, gradualmente ho ripreso a mangiare tutto e ora non ho più problemi intestinani. Ho problemi muscolari alla schiena e al fianco dx che sto correggendo con la ginnastica posturale. Il problema che si sta riverificando da un anno a questa parte è che sempre a dx si è reinfiammato il funicolo o ciò che è rimasto del testicolo e questa zona palmandola (o quando vado in bici o sono seduto) mi arreca fastidio pulsante o continuo al fianco dx, alla schiena e al femore e raramente all'interno coscia.
grazie per la vs disponibilità
[#4] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Caro ragazzo,sono assolutamente d'accordo con lei sull'atteggiamento borioso e preconcetto di molti colleghi che per varie motivazioni,che sarebbe lungo esaminare,non valutano con la dovuta attenzione e disponibilità le problematiche dei pazienti, ancorchè apparentemente strane e incredibili, spesso giudicandole frutto di fantasie adolescenziali.

Devo peraltro dirle che non trovo affatto strano che un dolore dal funicolo si possa irradiare nelle direzioni da lei citate.Dopo oltre trent'anni di vita ospedaliera ne ho viste di tutti i colori e moltissimi pazienti con sindromi come la sua che avevano consultato vari medici senza nessun risultato.

Mi auguro che la ricerca di cui lei parla vada rapidamente a buon fine.Negli USA questo è forse possibile;da noi è estremamente difficile.

Comunque non giudichi male tutta la classe medica italiana.Vi sono molte eccezioni che lavorano nel silenzio e con grande professionalità e competenza.

A presto.





[#5] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
errata corrige:volevo dire:eccellenze,non eccezioni.
[#6] dopo  


dal 2012
Mi scusi se rispondo solo ora, ma leggevo su di una rivista di salute che dopo tanti anni è stata riconosciuta nella donna l'endometriosi, ovvero una infiammazione e/o formazioni di cisti e quant'altro sulla parete dell'utero che crea non pochi dolori e disfunzioni ad altri organi (basso addome, gambe, schiena, ecc).
Per anni le donne che accusavano questi fastidi erano considerate malate immaginari e ipocondriache dai medici. Ora quelle donne, parlo di quelle donne che si sono salvate o che hanno contratto una lieve forma di tali problemi, sono sicuramente state consolate da una tale scoperta che quando malate si sentivano abbandonate ad un pensiero di loro sbagliato dettato dall' "IGNORANZA" dei medici di non ascoltare e indagare o creare un registro in rete di questi mali sconosciuti che avverte la gente. ESSERE ABBANDONATI A NOI STESSI PER PROBLEMI CHE I MEDICI CI ATTRIBUISCONO DOVUTI A NOSTRE FISSAZIONI MENTALI E' SCONCERTANTE!!!

TENGO A PRECISARE, CHE PER LA MIA PERSONALE ESPERIENZA E A NOME DI TUTTI COLORO CHE HANNO AVUTO CASI SIMILI, QUESTO:
- NON ESISTE L'IPOCONDRIACO O IL MALATO IMMAGINARIO !
- ESISTE INVECE L'IMMAGINARIO MALATO IMMAGINARIO PER VOI MEDICI !!

NON PRENDETELA COME UNA "OFFESA", MA E' LA REALTA'...