Utente 223XXX
Carissimo dottore,
mio padre e’ un malato oncologico da piu’ di due anni… prima di venire al dunque le spiego brevemente la sua storia: nell’ agosto 2006 scopriamo la malattia, trattasi di carcinoma polmonare. Viene operato nel gennaio 2007 con asportazione del lobo inferiore sx, dopo una precedente cura chemioterapica. Dopo l’intervento effettua un ciclo di stereotassica nella zona del torace. Ai successivi controlli viene riscontrata una lesione cerebellare curata con radioterapia e quindi circoscritta. In seguito la tac evidenzia una lesione secondaria al surrene dx che viene trattato prima con chemioterapia e poi con stereotassica. Siamo ora in attesa di successivi controlli…
Nei vari referti veniva segnalato quanto segue: “si segnala tuttavia manicotto fibroso lungo l’a. carotide comune omolaterale con mancata opacizzazione della v. giugulare sinistra (come da trombosi)…
Il fastidio piu’ grave che mio padre sta affrontando in questo momento e’ un forte dolore alla base del collo sinistro (dove al tatto si evidenzia una sorta di nodulo), dolore che e’ piu’ intenso (vere e proprie fitte) sul lato sinistro della testa, le chiedo: c’e’ una correlazione tra la giugulare ostruita e il dolore; mi puo’ dare delle delucidazioni in merito ed eventualmente indicarmi a chi posso rivolgermi. Grazie tanto per il suo interessamento
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

E' verosimile l'esistenza di una infiltrazione (neoplasia? esiti fibrotici da radioterapia?) che coinvolga il fascio vascolonervoso nel suo insieme e in grado di determinare con diversi meccanismi (stasi venosa, fenomeni nevritici) la sintomatologia descritta.
Sempre con i limiti di una valutazione a distanza ritengo che il problema vada affrontato facendo ricorso alle competenze dell'Oncologo, coadiuvato dal Terapista del dolore e, se se ne ravvisi l'indicazione, del Radioterapista.
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dr Piscitelli per la celere risposta, ma se mi sono rivolto a lei e' perche' sia l'oncologo sia il radioterapista non hanno dato delle indicazioni precise anche perche' gli esami (vedi tac - risonanza - radigrafie) in quella zona, oltre alla trombosi della giugulare, non hanno evidenziato altro, se lei ritiene opportuno visitarlo da vicino, essendo della provincia di Caserta, potremmo fissare un incontro. Di nuovo grazie.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Per la verità gli esami strumentali, così come da Lei riferito, hanno evidenziato qualcosa:
"...si segnala tuttavia MANICOTTO FIBROSO lungo l’a. carotide comune omolaterale con mancata opacizzazione della v. giugulare sinistra (come da trombosi)..."
che corrisponde alla interpretazione che, CON I LIMITI DELLA VALUTAZIONE A DISTANZA, le ho proposto.