Utente 527XXX
Salve gentilissimi dottori,
scrivo qui non per me, ma per mio padre...Ha 58 anni, leggermente sovrappeso, mai avuto problemi di salute, ha solo "ereditato" (purtroppo) dal padre la pressione agli occhi alta e un prolasso congenito della valvola mitralica. Per gli occhi effettua una cura con le gocce e il cuore è stato sempre tenuto sotto controllo e non ha mai dato problemi. Fino a che a febbraio è comparsa una fibrillazione atriale. Consultando diversi dottori, uno di loro ha detto che era necessario inanzitutto sostituire la valvola mitralica perchè messa male e poi pensare al problema della fibrillazione, forse causata proprio dalla mitrale.
La valvola mitrale è stata sostituita verso fine marzo ed è stata impiantata una valvola meccanica. La fibrillazione purtroppo non è scomparsa e la maggior parte dei dottori ha detto che è meglio non fare l'ablazione. Dopo la riabilitazione nell'apposito centro purtroppo mio padre è dovuto tornare al lavoro avendo un'azienda privata. Purtroppo il suo lavoro è di notte e credo che questo lo stanchi molto nonostante cerchiamo di evitargli tutti gli sforzi e le preoccupazioni possibili...Il problema è che da un pò di tempo dopo l'intervento si è presentato un problema..Se cammina per un pò si stanca molto, ha il fiato corto e soprattutto gli fa molto male il petto, più o meno verso la fine della cicacitrica, dove si impianta il tubo.(scusate per la descrizione così grossolana ma non saprei come altro spiegarlo).Questa cosa è molto limitatnte per lui..e soprattutto fa preoccupare tutti noi...Alcuni dottori ci hanno detto che nonè nulla..continuano a ripeterlo..ma io non so se sia normale...Premetto che da dopo l'intervento siamo molto attenti a quello che mangia, a fargli seguire una dieta giusta con un giusto apporto di vitamina k(per gli anticoagulanti)..Chiedo gentilmente un vostro parere..per cercare di risolvere questo problema...
ringrazio in anticipo per la Vostra attenzione..
Cordiali saluti,
chiara

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
le rispondo in qualità di Medico Frequentatore di un reparto di Cardiologia, nell'attesa che anche Cardiologi specialisti intervengano.
Per cominciare, io consiglierei di far effettuare a suo padre un Ecocardiogramma, che consente di osservare le valvole ed il loro funzionamento (compresa la mitralica impiantata). La natura del dolore al torace non mi fa pensare a una manifestazione cardiaca ma, visti i precedenti, consiglio l'esecuzione anche di un ecg da eseguirsi immediatamente in un pronto soccorso alla comparsa del dolore ed eventualmente in seguito anche ad un Test da Sforzo su Cicloergometro.
Saluti.