Utente 112XXX
salve, mio padre 65 anni, ha effettuato un ecografia dell'addome superiore ed inferiore con tale esito cito solo quello che a mio vedere potrebbe destare qualche preoccupazione:
reni in sede di volume e contorni regolari, non si apprezzano nuclei litiasici,vie calico pieliche non dilatate,indice cortico midollare rispettato, a dx cisti di 22x16mm, a sx cisti di 36x33mm. Vescica distesa a contenuto transonico omogeneo, non si apprezzano lesioni endolume, pareti ispessite indenni da lesioni produttive o infiltranti. Prostata di volume aumentato: 53x65x66 mm adenomatosa disomogenea; impronta al pavimento della vescica.
Faccio presente che mio padre e' in cura da anni per problemi alla prostata che allo stato attuale non sta' dando ripercussione sulla minzione, mentre in passato ha avuto problemi di minzione tanto e' vero che siamo dovuti ricorrere all'uso del catetere.
Inoltre mio padre assume degli anticoagulanti in quanto ha subito interventi di by-pass al cuore, e da alcuni giorni dopo l'assunzione del bactrim per un infezione urinaria ha riscontrato perdite di sangue "vivo" dal retto, cio' si e' verificato non durante l'espulsione di feci ma durante la fase notturna di riposo, da un primo controllo al pronto socccorso con visita del retto effettuata tramite perlustrazione con dita da parte del medico sembra che nella parte finale non ci sia nulla, abbiamo prenotato una colonoscopia per giovedi' prossimo, chiedevo e' possibile tra le altre cose che il problema sia dovuto ai tanti farmaci che assume ed in piu' il bactrim che sembra possa dare problemi a chi assume anticoagulanti? faccio presente che le perdite anali per 2 giorni sono scomparse, mentre la notte scorsa si e' ripresentata un'altra piccola macchiolina, mio padre ha riferito che ha sentito un po' di bruciore all'esterno del retto, va al bagno regolarmente senza nessun problema e senza evidenti perdite di sangue, cosa dobbiamo fare?
n.b. le cisti ai reni da un ecografia fatta ne 2008 erano a dx cisti esorenale di 17mm e a sx 25mm al polo inferiore,grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sicuramente gli anticoagulanti possono aver facilitato il sanguinamento, ma la causa è possibile stabilirla solo con la colonscopia.


Ci aggiorni ed auguri.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la solerzia usata nella risposta, le faro' sapere appena possibile.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A dopo la colonscopia ..