Utente 223XXX
Salve volevo esporle il mio problema:
da qualche mese(ormai quasi un anno) ho problemi di erezione, delle volte ho difficoltà a raggiungerla altre volte ho difficoltà a mantenerla. le premetto che ho 23 anni sono bisessuale e questi problemi li ho anche durante la masturbazione. mi è quindi impossibile avere un rapporto con penetrazione da un pò di tempo ed io sono attivo.
Sto facendo degli accertamenti con l'andrologo:
ho fatto analisi del sangue assegnate dopo la prima visita ed è tutto nella norma ed inoltre ho esguito un ecocolordoppler testicolare(tutto ok) ed un ecocolordoppler penieno basale e dinamico con farmaco infusione quest'ultimo ha rivelato che non ho problemi di circolazione e che il sangue arriva perfettamente al pene il problema è che a detta del medico non rimane li perchè interviene il sistema simpatico che non permette il meccanismo di blocco del sangue nel pene, questo sempre a detta del medico si evince chiaramente perchè i miei battiti durante l'esame erano saliti oltre i 115.
ora le chiedo quali possibilità ho di poter avere di nuovo erezioni normali ed avere un rapporto completo???? lo chiedo a lei perchè la visita di controllo è fissata molto a lungo e non ce la faccio più ad aspettare senza sapere...
spero di essere stato preciso...aspetto una sua risposta...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

dai dati che riporta non si evincono anomalie sostanziali ma piuttosto la predisposizione dell'organismo ad attivare tutte quelle risposte anti-erettive che quindi sottendono un fallimento del paziente.

c'è modo e tempo di approntare una terapia idonea.ma deve concordala con lo specialista ovviamente.

cordialità