Utente 223XXX
Buongiorno
scrivo per avere un consiglio riguardo ad un problema che mi accade da qualche settimana. da circa un mese soffro di una produzione eccessiva di liquido prostatico; tale secrezione avviene in maniera massiccia durante il coito, spesso durante una qualsiasi erezione (ben prima di raggiungere l'orgasmo, e in quantità tali da farmi pensare, la prima volta, di averlo gia raggiunto senza accorgermene), e a volte in situazioni assolutamente normali. Ho immediatamente eseguito un tampone uretrale e un urinocultura, entrambi con esito negativo. A questo punto ho parlato telefonicamente con un urologo, il quale mi ha cosigliato semplicemente una dieta regolare (che già seguo di mio). nelle due settimane precedenti ho preso per ben due volte degli antibiotici di 3 giorni(axitromicina) causa bronchite e influenza: potrebbe essere causato da infezione da antibiotico? non so bene cosa fare, non ho mai avuto problemi simili e non vorrei fosse una nuova situazione "di normalità" che potrebbe prolungarsi troppo... grazie mille per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se il liquido che esce è traparente è liquido preeiaculatorio (o prostatico) che viene prodotto in quantità massicce sopprattuto nei soggetti emotivi nei momenti di eccitazsione. La terapia si basa sull' utilizzo di antiormoni, ma sinceramente opreferisco che i miei pazienti se la tengano. L' antibiotico non c' entra
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta
e in effetti il dubbio è venuto anche a me... ma possibile che sia diventato cosi emotivo da un giorno all'altro? mai avuto problemi in 30 anni, e da un mese mi capita tutti i giorni (anche senza avere erezioni, per altro. e in situazioni completamente normali, ufficio compreso).
il liquido sembrerebbe pre-eiaculatorio... a volte sembra quasi muco.
potrebbe aiutare una visita da uno specialista?
grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se non ha infiammazione protatica è preeiaculatorio l' aspetto di muco (quindo torbido) potrebbe indicare la possibilità di infiammazione da qualche parte. Si faccia vedere da collega. Poi magari succede che uno scarica improvvisamente l' emotività su un organo piuttosto che su un altro. Ma per adesso nessuna fantasia: sentiamo che dice il collega.
[#4] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille.. credo seguirò il suo consiglio.
aspettare che passi da solo mi crea un po di ansia (è complicato spiegare ad una ragazza il perche sembra tu abbia raggiunto l'orgasmo ancora prima di toglierti i pantaloni...)
un ultima domanda: dovrei rivolgermi ad un andrologo o ad un urologo?
grazie ancora infinite
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Basta che sia bravo. e POI è IMBARAZZANTE, CAPISCO.
[#6] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno
oggi ho richiesto la visita da un urologo, spero possa aiutarmi.
un dubbio mi sorge: nel caso il problema non sia psicologico (ovviamente non posso escluderlo a priori) ma infiammatorio, esiste qualche farmaco a largo spettro che possa alleviarlo? (che non sia antibiotico, non essendocene traccia nel tampone)

grazie ancora per l'attenzione
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Certo che sì.
[#8] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Sono appena tornato dalla visita.
l'urologo in effetti ha subito constatato un infiammazione della prostata, e mi ha prescritto il topster per 10 giorni e il saba per 3 mesi.
pare quindi nessuna complicazione ormonale o emotiva.... meno male, sono parecchio sollevato ora. spero queste perdite cessino il prma possibile...
grazie ancora per l'attenzione!
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia saperre se vuole.
[#10] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno. aggiorno il mio post, nel caso possa anche servire d'aiuto per qualcuno.
a distanza di 11 giorni, dopo l'assunzione del topster, le perdite a "riposo" sono praticamente sparite.
rimangono ancora in fase di...."risveglio", diciamo (anche non in completa erezione).
spero cessino presto anche queste, ma dato che l'urologo stesso non si è pronunciato, temo non sia una cosa così veloce...
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
intanto migliora. Nessuno può essere preciso nel suo caso.
[#12] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
si, suppongo sia cosi.
ma è un caso cosi anomalo il mio?
nonostante l'urologo sia piuttosto sicuro si tratti di una semplice infiammazione, non riusco a tranquillizzarmi ed evito di affrontare determinate situazioni per non ritrovarmi con un acquario nei boxer (paura ovviamente fondata).
tra l'altro leggendo in giro su internet ho anche letto che non sempre le cose vanno a posto dopo la cura (si, lo so che ogni caso è diverso e che internet non fa testo, ma la cosa non mi aiuta)
ha qualche buon consiglio da darmi? a parte quello di non pensarci e girare con un rotolo di scottex...
grazie infinite
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ottimo umorismo, raro a questi giorni creda. Eviti thè, caffè, alcoolici, fumo e stress e piccanti. E tarnquillo.
[#14] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
le ultime parole famose. e meno male che era migliorato...
è da questa notte che continuo a sentire lo stimolo di urinare, e le perdite mi sembra siano peggiorate rispetto ai giorni scorsi.
è davvero efficace questa cura?
grazie ancora e scusate il disturbo...
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le prostaititi possono recidivare, efficace è efficae, senta che dice il collega al controllo.
[#16] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
le ultime parole famose. e meno male che era migliorato...
è da questa notte che continuo a sentire lo stimolo di urinare, e le perdite mi sembra siano peggiorate rispetto ai giorni scorsi.
è davvero efficace questa cura?
grazie ancora e scusate il disturbo...
[#17] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
ops, pare abbia incollato due volte lo stesso messaggio. sorry.
dice che sarebbe opportuno tornare dall'urologo a distanza di 2 settimane per un controllo (considerato che devo andare a pagamento perche attraverso la mutua me lo fissano a natale)?
in effetti mi sento un po abbandonato e devo ammettere che non riesco minimamente a tranquillizzarmi...
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
si ha mandato due volte stessa e.mail. vada anche con mutua, non è urgente. Che non riesce a tranquillizzarsi è 4evidente. Poi suggerimento quando è da copllega chieda se le può fare test di Stamey, che serve a stadiare le prostatititi.
[#19] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
rieccomi qui.
10 giorni fa sono tornato come consigliato dall'urologo (diverso dall'ultimo).

durate la visita ha notato ancora un ingrossamento del volume prostatico e, a suo, dire una quantita eccessiva di liquido fuoriuscito (credo di avergli allagato lo studio...) .
invece del topster mi ha prescritto per 10 giorni la doxiciclina e per due mesi avodart.

ora che ho quasi finito gli antibiotici devo ammettere che a riposo non esce quasi piu nulla.... ma se per caso ho una mezza erezione, pinna e boccaglio subito.
spero sia un po piu efficace dell'ultima cura...

una domanda: ma "svuotare" spesso la prostata (anche ehm... col fai da te) puo aiutare a decongestionarla? o la irrita ulteriormente? anche se in realta dopo aver visto quanto liquido contiene credo che per svuotarla completamente dovrei predere una settimana di ferie...

grazie ancora!
[#20] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il fai da te non c' entra nulla. Intanto mogliora ancora.
[#21] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno
scrivo nuovamente per avere un parere

a distanza di 7 mesi, nonostante un iniziale timido miglioramento, sono tornato nuovamente al punto di partenza.
purtroppo ho dovuto constarare di quanto poco si sappia in materia... il mio urologo mi ha dunque proposto di fare una cura a base di doxiciclina (bassado) per alcuni mesi (una pastiglia al giorno), nella speranza la causa sia un batterio non rilevato dagli esami.
cura che sto affrontando da 40 giorni, al momento senza successo (anche se è ancora presto per dirlo)

puo essere un idea? inutile dire che ormai brancolo nel buio...
grazie ancora!
[#22] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Che diagnosi ha fatto il collega? Perchè 40 gg di antibiotico è roba dura.
[#23] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
si era presentato un caso simile al mio, dove il paziente (anche lui con tutti gli esami negativi) ne è uscito dopo 4 mesi di bassado.
non sapendo cos'altro fare, abbiamo deciso di provare la stessa strada.

al momento l'unico esame che dimostra qualcosa di anomalo è stata l'ecografia, che dimostra una quantita di liquido eccessivo all'interno della prostata e delle vescicole seminali, ma nessun altro indizio specifico...

grazie mille!
[#24] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.
[#25] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
vista la situazione provo dunque a seguire la cura...sempre meglio che restare con le mani in mano. speriamo di uscirne...
maledetta prostata

grazie ancora!
[#26] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno
scrivo per aggiornare il mio caso. a distanza di quasi un anno, dopo aver preso antibiotici, cortisonici, alfabloccanti e integratori...sono al punto di partenza.
ho consultato numerosi medici..e tutti non sanno che dirmi. la natura infettiva sembra scontata (ho fatto anche l'esame del sangue per gli ormoni...tutto normale. anzi, il testosterone è leggermente basso).
se davvero fosse di causa infettiva (virus, o qualche altro agente non batterico)possibile non ci sia un antivirale generico?
rimango sempre sorpreso nello spendere centinaia di euro senza avere alcuna risposta...

grazie mille
[#27] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
dimenticavo: l'ultimo urologo che mi ha visitato (il precendete aveva gia alzato le spalle) mi ha prescritto uno spermiogramma (la spemocoltura ha gia dato esito negativo).
ma il mio medico curante, quando ho chiesto di avere la richiesta, sosteneva che fosse completamente inutile. ha senso farlo? (attualmente di sapere se sia fertile o meno non è la mia priorità...)

grazie ancora
[#28] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ha senso si, che vi possono essere infiammazioni a spermiocoltura negativa. lo faccia è un buon consiglio quello del collega.
[#29] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno
sono ancora qui per aggiornare la mia situazione.

a distanza di oltre un anno, tutto come prima.

esami negativi (spermiocoltura, spermiogramma, ecografie, tampone, esame delle urine, esami del sangue per controllare gli ormoni), nessun dolore, medici che non sanno cosa dirmi.

e le perdite sono sempre le stesse: perdo al mattino, perdo quando la prostata viene pressata (ad esempio quando la vescica è piena, o quando mi piego), perdo (a litri) durante una qualsiasi erezione.
da un anno e passa, tutti i giorni.

avendo gia preso 4 mesi di antibiotici senza successo...cosa dovrei fare?

potrebbe essere stress? infezione virale? un messaggio divino per obbligarmi a stare lontano dalle donne e darmi al misticismo?

grazie mille ancora
[#30] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
nessun messaggio divino: un terapia con anti.ormoni può dare qualche risultato senta collega dal vivo
[#31] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno dottore, grazie ancora della risposta :)

ma la terapia antiormoni non provocherebbe anche impotenza?
per due mesi avevo preso alfabloccanti su consiglio del mio urologo, ma abbiamo smesso perche oltre alle perdite erano cessate anche la produzione di sperma e la libido era scomparsa...

lo specialista che mi ha seguito aveva ipotizzato anche una cura antivirale, ma effettivamente era poco convinto anche lui...

oltre a lui ho anche sentito 5 specialisti, e nessuno è riuscito a capirne la causa.
ma è cosi insolito come disturbo? non esistono casi a cui ispirarsi?

grazie ancora e scusi il disturbo!
[#32] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Pertsonalmente noin conosco terapia con antivirali, ed antiormoni possono avere q1ualche effetto collatera<le, ma vanno ben dosati ed il paziente benseguito.