Utente 223XXX
Gentili dottori ad un mio parente e' stata diagnosticata una insufficenza mitralica severa . Ho due domande da farvi , visto che e' una valvulopatia su base genetica ,

DOMANDA NUMERO UNO puo' esisteste una insufficenza mitralica severa che non dia nessun sintomo e nessun fastidio , quindi assolutamente asintomatica ??

DOMANDA NUMERO DUE se una insufficenza mitralica e' severa e' assolutoamente asintomatica puo costiturire un rischio di morte imporvvisa ??

grazie per la gentile risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la insufficienza mitralica è descritta come severa i rischi sono molto elevati. La sostanziale asintomaticita della insufficienza mitralica è proprio una delle caratteristiche di questa valvulopatia che richiede una correzione chirurgica( plastica della mitrale o, a seconda dei casi, sostituzione valvolare.
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta , avrei tuttavia altre' domande da porle . il rschio di morte improvvisa in termini medici quanto puo essere quantificabile, che percentuale di mortalita' c'e' se non si interviene ?? come mai non ha mai avuto nessun fastidio e nessun sintomo e tuttora sta benissimo ?? , secondo lei la mitralclip potrebbe essere una soluzione all'intevento di routine ??? , La prego di rispondere a queste mie domande grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L 'insufficienza mitralica severa ha diverse complicanze: dalle aritmie sopraventricolari (inclusa la fibrillazione atriale ad elevato rischio tromboembolico) alle aritmie ventricolari e rischio di morte improvvisa. Se non trattata inoltre, comporta una aumento della violumetria del ventricolo sinistro che evolve verso lo scompenso cardiaco.
Detto questo la risoluzione chirurgica dipende molto dall'anatoma della valvola: si va dalla valvuloplastica mantenendo la valvola nativa, alla sostituzione valvolare.
L'impiego delle clips e' possibile solo in alcuni casi.
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org