Utente 222XXX
Cari dottori, sono un ragazzo di 27 anni che reputa di avere qualche problema erettile.

Nel dubbio che ciò possa essere dovuto ad un problema psichico od organico(o una combinazione di entrambe le cause), ho deciso di intervenire e sto per prendere un appuntamento da un andrologo...e proprio in previsione di ciò vi chiedo:

COSA DEVO CHIEDERE E DIRE ALL'ANDROLOGO??

Lo so la domanda sembrerebbe banale, ma dato che la visita ha un costo che per me (studente) è comunque elevato voglio cercare di concretizzare al massimo la visita.

GENTILMENTE...potreste dirmi tutti i tipi di analisi e test che debbano essere effettuati per una valutazione a 360° del mio problema.



Grazie!



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tranquillo , lei deve solo raccontare i suoi sintomi e sarà il suo andrologo a dirle quello che deve fare .

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la fiducia che i pazienti hanno nei test e nei numneri è assolutamente fuiri posto, che ksono tutti quanti influenzati dallo stato ansioso. La strumento più preciso per la diagnosi è la raccolta di notize cliniche, vada da collega.