Utente 224XXX
sono un ragazzo di 36 anni,ho gia fatto varie visite specialistiche,in passato soffrivo di eiaculazione precoce,il problema sono riuscito a passarlo grazie ad una ragazza.detto questo devo premettere che sono in cura presso un csm(dopo anni di cure,recentemente il mio psichiatra,mi ha comunicato che ci può essere la remissione della malattia,bipolare di 1 grado)questo per informare che faccio una terapia farmacologica(seroquel RP 300mg 1 volta al giorno).Il farmaco so che non da problemi ed il dott.mi ha detto che secondo lui non è una questine psicologica,gli ormoni sono apposto(l'unico asterisco è sul testosterone libero 48,94)ho provato ad andara a pisa ma con i tempi mi era un problema poter continuare con loro.praticamente, sotto stimolazione riesco ad avere un erezione ma,non so come spiegare bene,solo al momento che eiaculo riesco ad avere un erezione totale,se la stimolazione viene sospesa subbito perdo l'erezione,e comunque non è completa(anche stimolato).Vorrei avere delle indicazioni,anche se è possibile sapere un centro o uno specialista,che mi dia dei risultati,come dire, sono un pò troppo giovane per privarmi di questo piacere.Sto facendo attenzione,all'alimentazione,la mattina mi sveglio presto per fare esercizi per poter riavere una prestanza,diciamo ottimale,so che il peso non mi aiuta,faccio anche meditazione,non so se può essere importante per un miglioramento,(circa da un tre mesi).Vi ringrazio anticipatamente,e se avete bisogno di altri dati,che possono dare delucidazioni,basta chiedere.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

per essere completi, il testosterone deve essere ricalcolato mediante testosterone totale, SHBG e albuminemia.
in questo modo si può calcolare il testosterone biodisponibile in modo da capire se c'è margine di intervento terapeutico circa il suo quesito.

è opportuno parlarne con uno specialista, in vista di un'eventuale terapia mirata....per un periodo idoneo...ma sempre da CONCORDARE con lo specialista.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la cortese attenzione,