Utente 181XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni. Qualche tempo fa mi sono rivolta ad una dottoressa specializzata in medicina naturale e omotossicologia per un problema di gonfiore addominale persistente che non riuscivo a risolvere con la medicina tradizionale. La dottoressa mi ha fatto il test per le intolleranze alimentari e ho ricevuto i risultati sei giorni fa ed ho quindi iniziato la "dieta" da lei indicata. Dalle analisi è risultato inoltre che ho dei batteri nell'intestino e che il mio fegato è un po' intossicato. Mi ha detto che la mia età biologica è tra i 30 e i 50 anni. Cosa significa? Dovrei preoccuparmi? Comunque la dottoressa mi ha anche prescritto una cura omeopatica da fare per la disintossicazione dell'organismo. Sono anche un a persona ansiosa e mi sono curata un anno con Cipralex 10mg per attacchi di panico. La cura che mi prescritto è:

Mattino: a giorni alterni una fiala di LABCATAL manganese e cobalto.
Durante il giorno: 30 gocce di ciascuna fiala in un litro e mezzo di acqua da bere lontano dai pasti: EUBIOFLOR 1, PSORINO HEEL, GALIUM HELL.
Sera: prima di coricarmi una sera tre granuli di STAPHYSAGRYA 30ch e una sera tra granuli di ZINCUM METALLICUM 30ch.

Oggi è il terzo giorno della cura e per il gonfiore addominale sto già molto meglio, ma la sera quando vado a letto sono molto agitata a sento delle extrasistole. Quindi vorrei sapere se è possibile che questa cura all'inizio abbia acutizzato i sintomi dell'ansia o se è solo une coincidenza.

Ringrazio per le eventuali risposte
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
è poco probabile che l'agitazione e le palpitazioni dipendano dalla terapia descritta.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
181832

dal 2012
Grazie mille. Allora sarà solo una coincidenza.