Utente 217XXX
Sono un ragazzo di 19 anni alto 1.67 e peso 92 kg. Circa due anni fa mi resi conto che il mio pene aveva qualcosa che non andava e leggendo da varie parti ipotizzai di avere il frenulo corto visto che il glande non veniva scoperto, se forzavo mi faceva male e soprattutto trovavo molta pelle del prepuzio in eccesso. Allora decisi di recarmi presso l'ospedale della mia città per eseguire una visita urologica e come previsto mi diagnosticarono il frenulo corto e quindi accettai di fare richiesta per l'intervento. Dopo circa due anni ho scoperto che la richiesta andò persa e perciò decisi più recentemente di fare sempre presso l'ospedale pubblico un'altra visita urologica e l'urologo mi disse senza dare tante spiegazioni e con aria piuttosto antipatica che dovevo operarmi e mi diagnosticò una "fimosi congenita con frenulo corto" (la prima volta l'urologo mi diagnosticò solo il frenulo corto, però il mio pene è sempre stato lo stesso) e sulla ricetta in bianco scrisse "consigliata circoncisione", cosa che l'urologo precedente non mi aveva detto. Quello che vorrei però precisare a voi dottori è che io oltre ad avere il pene con fimosi e frenulo corto, ho il pene in flaccidità che quasi sempre non esce proprio, praticamente è tutto all'interno e quello che esce di fuori è soltanto il la pelle del prepuzio tutta accorciata e striminzita di massimo 3 cm e questa cosa mi fa veramente vergognare tanto in casi di spogliatoio ecc. Vorrei precisare inoltre in maniera piuttosto decisa che io sin da piccolo sono sempre stato grasso e fino ai 17 anni ho pesato 143 kg quindi ero un obeso grave mentre ora dovrei rientrare nell'obesità di primo livello. Quindi vorrei chiedere se è stato quest'ultimo fattore a provocare una bassissimo sviluppo del pene o cosa può essere che fa sì che in flaccidità il mio pene appaia così ridicolo. Per quanto concerne il pene in erezione una volta l'ho misurato ai massimi che potetti vedere e misurava circa 12 cm però in questo caso credo che influisca il problema della fimosi e del frenulo corto che ostruisce la fuoriuscita di tutto il pene. In ogni caso entrambi gli urologi più l'endocrinologo presso cui mi recai mi dissero che sullo sviluppo non c'erano problemi.
Mi chiedo anche come mai dai 17 ai 19 anni ho perso alla fine circa 52 kg e la situazione del mio pene in flaccidità non è migliorata.

Attendo vostre osservazioni.

Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signotre,
non è migliorata poichè il monte di venere tipico della fanciullezza (strato adiposo pubico) non ha ancora assunto la forma piatta dell' adulto (monte di marte). Vista l' età. faccia molta ginnastica per tonificare la muscolatura ed abbattere "ciccia" residua. E vedrà che mioglira.
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
però il problema è anche un altro dottore... se io mi faccio circoncidere come consigliato dall'urologo, non c'è il rischio che a quel punto il pene non fuoriesca minimamente in erezione e sia completamente nascosto ?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
E' una battuttaccia ma serve: al mio paese lo chiamano periscopio. Esce, esce tranquillo.
[#4] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
ah no scusi dottore, purtroppo nello scrivere mi sono confuso... volevo dire: nel caso venissi circonciso, a quel punto il pene in flaccidità sarebbe invisibile in quanto verrebbe ancora di più accorciato ?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se uno ha la pancetta il pene non se lo vede, e comunque se lo vedrà sempre più corto di uno spettatore. Si circoncida tranquillo.-