Utente 198XXX
I noti esercizi di Kegel, che consistono nell'allenamento del muscolo pubococcigeo sono davvero efficaci nel miglioramento dell'erezione e nel ritardo dell'eiaculazione?
Ma soprattutto, possono comportare qualche problema di salute?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la metodologia che permette di rinforzare i muscoli del pavimento pelvico sostanzialmente se ben condotta con criterio e costanza, senza reclutare altri gruppi muscolari, riesce a rinforzare i muscoli che partecipano a mantenere l'erezione e ritardare l'eiaculazione.

resta opportuno capire se effettivamente esiste una problematica erettiva o di "super-velocità" dell'eiaculazione, già a partire da un semplice colloquio con lo specialista.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio della risposta esauriente e rapida
Aggiungo che penso di avere leggeri problemi di eiaculazione troppo rapida, anche se non di erezione
Questi problemi sono spesso abbastanza frustranti anche se non gravi
Era mia intenzione iniziare ad allenarmi con gli esercizi di Kegel non tanto per curare l'eiaculazione precoce, che non credo di possedere, ma per ottenere un leggero miglioramento delle mie condizioni.
[#3] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Inoltre ho sentito che con questi esercizi si potrebbe andare incontro a cistiti...
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come già detto dal collega Colpi, gli esercizi di Kegel, leggermente modificati rispetto alle indicazioni iniziali, possono essere utili per risolvere alcuni particolari problematiche sessuali ma prima bisogna fare una attenta valutazione clinica ed arrivare ad una precisa diagnosi.

Come fare tali esercizi modificati, se utili, poi deve essere il suo andrologo a decidere e sempre lui seguire e monitorare attentamente i risultati ottenuti.

Solo in questo modo sono utili e non si lamenta alcun effetto collaterale.

Un cordiale saluto.