Utente 217XXX
Salve volevo chiedervi un consulto in merito ad una situazione che mi sta lentamente distruggendo sia fisicamente che psicologicamente. Breve storia...da un anno non faccio altro che andare da medici specialisti per problemi digestivi e di reflusso gasteico in quanto lamentavo di un dolore dietro lo sterno. La prima gastro segnalava una gastrite come del resto la seconda fatta una settimana fa gastrite antrale eritematosa. Sono sempre presenti pero' dolori retrosternali con gonfiore alla pancia e forte aereofagia ed eruttazioni. Fino a 3 mesi fa correvo tutti i giorni ma adesso non corro piu' in quanto anche solo pensare di aumentare i battiti mi prende un senso di oppressione toracica e il solito dolore allo sterno, difficolta' nel respirare e qualche extrasistole. Ad aprile ho fatto la visita medico sportiva tutto in regola, a settembre spaventato dal non riuscire piu' a correre sono andato da uno specialista che mi ha fatto sia un eco cuore che un ellettrocardiogramma sotto sforzo con il seguente risultato: E.O.: SSE 1/6 ecg basale: alterazioni diffuse della ripolarizzazione ventricolare T.E?: riferisce che sente lieve fastidio retrosternale raggiunge la f.c. Di 173 bpm Ai massimi carichi si segnalano alterazioni con sottoslivella,ento del tratto ST-T che tendono a regredire all stop e nelle prime fasi del recupero
Elettrocardiogramma: diametri cavitari, spessori parietali, cinesi miocardica del ventricolo sn nei limiti della norma. Atrio sn nei limiti. Minimo spostamento sistolico dei lembi valvolari mitralici di rigurgito emodinamicamente significativo. Esame nella norma.
Premetto che sono un ragazzo di 34 anni alquanto stressato e ansioso, ma i numeri parlano chiaro. Poco prima di questo esame mi sono recato al ps per un tracciato visto il dolore/oppressione al petto con il risutato crisi ansiosa. Ora il cardiologo mi ha consigliato di fare una coronarografia e da quando mi ha riferito il tutto mi sono presi altri dolori sternali al braccio fitte alla gola...la mia domanda e' che l'esame lo dovro' fare tra 20 gg e ho paura che questi sottoslivellamenti avvengano anche a frequenze piu' basse, tant'e' che basta che cammino gia' sono in affanno e sento a volte il cuore battere forte con qualche exstrasistola. La componente ansiosa certamente non aiutera' ma sono molto preoccupato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se l' ECG mostra, come lei riporta, alterazioni sospette per ischemia e lei ha sintomi contemporaneamnete a questi segni ECG e' effettivamente consigliabile una coronarografia, specie se lei avesse altri fattori di rischio, quali la familiarita' ipercolesterolemia, fumo, ipertensione, etc.
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la risposta, faro' questo esame anche se mi fa un po paura.
Volevo chiederle se fosse possibile chebil dolore retrosternale e il sintomo dell'affanno e' presente da circa un anno nonostante riuscissi a fare sport normalmente.
Si effettivamente fumo anche se molto meno che in passato, comunque l esame lo faro' a fine mese e fino a quel giorno non faro' attivita' fisica intensa, sperando che non succeda niente di preoccupante.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei contunua a fumare l'esame e' inutile.
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi dottore perche' dice questo? Oramai credo che il danno sia gia stato fatto prescindendo che mi sto impegando nello smettere totalmente (e solamente dopo aver preso paura ci sto riusvendo).
La mia paura e' quella di non poter piu correre e non poter piu condurre una vita come prima.
Nell intervento il cardiologo puo' intervenire e curare se necessario? Scusi ma sono piu che terrorizzato
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io non penso che lei abbia problemi coronarici, ma se lei continua a fumare, anche se la coroanrografia risultasse normale, lei continua a rischiare che l'aterosclerosi faccia i suoi danni.
Quindi se lei davvero fosse terrorizzato avrebbe gia' smesso di fumare che, come sa bene, oltre a problemi cardiaci, puo' favorire il cancro. Il che non e' poco.
Cordialmente
cecchini
[#6] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo Dottore, sabato mattina mi ha visitato un suo collega cardiologo non riscontrando alcunchè di anomalo con gli esami tipici (elettrocardiogramma a riposo, ossigenazione del sangue, ecocuore) consigliandomi di effettuare un elettrocariogranna da sforzo o al limite una scintigrafia escludendo momentaneamente la coronarografia.
Ma volevo domandarle come sia possibile che tutti i giorni più o meno alla solita ora (11/12 di mattina) mi prendono dolori al petto o quantomeno fastidi in quella zona (a volte sembrano crambi) e sia sempre molto gonfio e cmq in affanno anche solamente nel parlare o fare le scale.
Se mi stiro aprendo le braccia il dolore si localizza nella zona centrale del petto.
cosa mi consiglia di fare?
A livello di stomaco ho fatto una gastroscopia che ha evidenziato una gastrite che sto curando con un medicinale lucen 40.
La ringrazio per la sua cortesie e la saluto cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Di solito si esegua una scintigrafia miocardicavda sforzo prima di una coronarografia.
Se la scinti risultasse positiva od anche dubbia la coronarografia è ovviamente consigliata.
Tenga presente comunque che è inutile sottoporsi ad esami che espongono a notevoli dosi di radiazioni se il soggetto non ha intenzione di smettere di fumare.
In molti paesi infatti questi esami non vengono eseguiti in fumatori, per evitare spreco di risorse.
Arrivederci
Cecchini
[#8] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille per la risposta, le farò sapere i risultati dell'esame, e comunque sto seguendo il suo vivo consiglio di smettere di fumare
cordialmente
[#9] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo dottore le scrivo in quanto ho ricevuto oggi il referto della tomografia miocardica stress con questo referto:
La Gated SPECT miocardica eseguita mediante 99mtc-sestamibi, dopo test ergometrico, ed elaborata in tre piani (asse corto, asse lungo orizzontale e verticale) ed analisi quantitativa in mappe polari mostra normale distribuzione del tracciante, della cinesi regionale e dell'ispessimento parietale, con ef globale ai limiti bassi della norma.

Volevo avere un suo parere.
Volevo anche ringraziarla per i consigli sul fumo che sto seguendo.
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Molto bene. Allora ha un motivo in più per smettere di fumare prima che provochi danni.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#11] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Caro Dott. re le ri scrivo nuovamente perchè sono afflitto dal solito problema, ossia quello di non riuscire a fare sforzi o meglio non riuscire a fare quello che facevo prima, anche solamente correre.
Questa mattina per esempio dopo tanto che non correvo e viste le mie paure relative al cuore sono stato a correre e dopo 20 minuti mi sono dovuto fermare per fastidi vari tra i quali le posso annoverare una pesantezza allo sterno e sensazioni strane che conducono la mia attenzione al cuore (perdoni la mia poca dimestichezza nelle terminologie mediche).
Il 12 dicembre 2011 ho fatto dallo stesso Dott. re che mi trovò il sottosclivellamento nuovamente una prova da sforzo con il referto che riportava ecg basale: ritmo sinusale, alterazioni aspecifiche della ripolarizzazione in v4-v6, test ergometrico, interrompe per raggiungimento della ftm 186. asintomatico durante lo sforzo e nel recupero (anche se sentivo il cuore in gola per lo sforzo). Ai carichi di lavoro svolti le alterazioni della ripolarizzazione presenti nel basale tendono a regredire all'apice dello sforzo e nel recupero. test negativo per ridotta riverva coronarica.
Cmq io non ho più potuto fare sport (motivi di lavoro e famiglia) anche perchè al solo pensiero mi prendono i dolori.
La settinana passata e concludo viste le mie extrasistole continue di 2 gg ho messo un holter 24 cardiaco con le seguenti conclusioni, ritmo sinusale stabile con variadilità giorno e notte normale, non aritmie, non pause significative ma nella pagina dei dettagli ho notato una voce sotto slivvelamenti ch. 3 - SOPRASLIVELLAMENTO ST MAX ST (MM) 3.00 ALLE 7.47 di mattina, ma la dottoressa non mi ha detto nulla.
In conclusione volevo sapere cosa potessi fare per risprendere a fare sport in maniera anche più moderata di prima senza aver paura che il cuore mi "lasci" a piedi!!! è chiaro che nonostante i miei sforzi la mia gastrite ed esofagite non migliora anzi...potrebbe migliorare se andassi ad abitare in un montagna stile eremita ma visto che non posso ci devo combattere!!
mi sembra più uno sfogo che una domanda
cordialmente
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la TC coronarica che lei ha eseguito e' risultata negativa e se i cardiologi che l'hanno in cura (e che quindi possono avere in visione i suoi tracciati - cosa che io ovviamente non posso fare) non trovano niente di sospetto comprendera' che anche io mi adeguo a loro.

Riduca il peso corporeo con una dieta stretta ed interrompa il fumo, questo le migliorera' i problemi gastro esofagei che lei ha e la mettera' al riparo di seri problemi in futuro.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#13] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Caro Dott.re le scrivo in quanto la mia attività fisica è in ripresa anche se questa mattina nuovo stop da un suo collega. Mi spiego meglio, dovevo eseguire la visita medica agonistica da sforzo ma essendo un nuovo dottore e vedendo i miei referti (dal primo esame dove è venuto fuori il sottoslivellamento al referto della scintigrafia miocardica ecc) ha deciso di non farmi fare l'esame, ha preso tutti i referti dicendomi che dopo essersi consultato con lo staff di cardiologia di Perugia mi avrebbe fatto sapere.
La domanda che volevo farle visto che lei è cosi diretto e schietto è la seguente:
come mai nonostante la scintigrafia sia completamente pulita, il dottore opterebbe per farmi fare una tac coronarografica o niente o addirittura una coronarografia???
Io sto alle sue decisioni anche perchè i sintomi (soprattutto mentre mi diceva queste cose) ci sono, il dolore o fastidio al torace c'è e i giramenti di testa pure...
cmq non appena mi daranno l'esito la ri contatto.
Cordialmente
[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei ad ottobre u.s. esegui una SPECT che risulto' negativa per ischemia; questo dovrebbe indurre il Collega a non crearle problemi per l'atrtivita fisica (altrimenti che senso ha eseguire gli esami?).
Detto questo mi auguro che lei da Ottobre ad ora abbia smesso di fumare, altrimenti tutto cio' e' completamente inutile.
Arrivederci
cecchini
[#15] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille, la sua risposta è in linea con le altre dei suoi colleghi.
Sul fumare è con notevole sforzo che sto intraprendendo la via dell'astinenza (molta fatica) anche se a volte ma raramente (2 giorni alla settimana) un 3 sigarette in un giorno le fumo.
Ma sono certo che a breve eliminerò anche quelle visto la mia volontà ferrea.
rimane cmq la difficoltà nel capire il mio fastidio sternale che si modifica o si elimina cambiando posizione,
Secondo lei ci sarebbe un esame da poter fare per vedere cosa ci sia nella parte dolorante (rx torace?) e a cosa posso fare per questa sensazione di oppressione alla testa. Tempo fa mi fecero fare un rx alla colonna dove si evidenziava una leggera discopatia ma non ricordo in che posizione, cmq quando muovo il collo sento dei rumori come se si scavallassero e mi passi il termine dei muscoli.
grazie ancora
[#16] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se il dolore che lei riferisce, come lei stessa dice, si modifica con la posizione la Rx del torace e' del tutto inutile e la espone a pericolose ed inutili radiazioni.
LA radiografia non cura.
Deve solo tranquillizzarsi e volersi piu' bene .
arrivederci
cecchini
[#17] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo Dottor Cecchini, come detto mi sono sottoposto alla rx coronarica con il seguente risultato:
esame eseguito con tecnica volumetrica multistrato, senza e dopo inclusione ev di mdc, mirato allo studio del circolo coronarico.
Esame limitato dalla presenza di artefatti da alterazione del ritmo durante l'acquisizione.
Frequanza cardiaca 80 bmp.
Calcium score=0
Circolo coronarico a dominarione sinistra
Tronco comune, discendente antriore, circonflessa, 1° e 2° diagonali, marginale ottuso indenni da alterazioni ateromasiche parietali, normovascolarizzati.
Coronaria destra di calibro assottigliato, valutabile nel tratto medio-prossimale, indenne da alterazioni ateromasiche parietali, mormovascolarizzata fino al tratto valutabile.
Cuore dimensionalmente nei limiti.
Non appena finito l'esame, anche se per problemi legati all'ansia da ospedale non sono riuscito a stare calmo (neanche con betabloccanti in vena), il dottore mi ha detto che non ha visto particolari problemi o calcificazioni alle coronarie.
Volevo sapere se con i risultati che le ho sopra riportato (anche sapendo che lei dovrebbe vedere le immagini) possano escludere in considerazione dei precendenti altri esami fatti problemi al cuore attribuendo tutte le sintomologie (dolore allo sterno, fastidio al petto durante sforzi e non sempre ecc ecc) a problemi diversi e magari proprio di carattere gastrico.
Ultimamente ho notato che quando ho dolori allo sterno se allargo il petto sento aumentare o diminuire il fastidio come se sentissi dolore nella colonna.
A prescindere la saluto e la ringrazio per la sua pazienza verso chi le scrive.
Saluti
[#18] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Anche questo esame conferma la normalita' del suo albero coronarico. Smetta pertanto di fare esami che la espongono inutilmente a radiazioni pericolose

Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#19] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo dott.re in vista del mio rinnovo del certificato agonistico e dunque prova da sforzo il medico curante mi ha consigliato di mettere l'holter cardiaco nuovamente visto che cmq ultimamente avvertivo altre ai soliti dolori allo sterno e alla schiena anche delle extrasistole.
L'esito o conclusioni parlano di ritmo sinusale stabile per tutta la durata della registrazione, normale variabilità giorno e notte della fc (max 109 media 65 e minima 46 registata durante il riposo notturno, rari BEV isolati e monoformi, non pause significative.
La mia domanda è cosa sono i BEV, cosa significa evento ventricolare prematuro (ne ho avuto 1 alle 18:479 e eventi sopraventricolari nello specifico bradicardie (ne ha segnalate 3 di cui il più lungo 2090 alle 04:11 di notte fc 50, e nel campo slivellamenti st viene riportato ch3 sottoslivellamento st max st -2,22 alle 02:22 di notte.
Posso star sereno???
grazie mille dottore per la sua professionalità e pazienza che immagino deve essere di ferro.
Cordialmente
[#20] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
no, la mia pazienza non e' assolutamente di ferro. Quindi le consiglio o di darmi retta o di rivolgersi ad un altro cardiologo.
Lei si preoccupa di 1 extrasistole ventricolare e non si preoccupa di morire di cancro per le sigarette o di ictus o di infarto per il sovrappeso.
La cosa mi pare paradossale e pertanto la saluto
cecchini