Utente 529XXX
Buonasera. Sono un uomo di 58 anni e soffro da meno di un anno di allergia agli imenotteri. mi sono diretto in un centro specializzato e sto eseguendo il vaccino. nonostante cio compaiono molto spesso sintomi legati ad allergia, quali eruzione cutanea, senso di prurito soprattutto sui fianchi, alle mani e alle orecchie, e difficoltà respiratorie. infatti mi è stata data, da portare sempre dietro, l'adrenalina, in quanto una notte sono andato in shock anafilattico.
nonostante, oggi, coperto dal vaccino anche se in minima parte e soprattutto non avendo avuto altre punture di imenotteri, compaiono quei sintomi, che però avvengono, sempre, dopo 5 ore dai pasti. infatti ale crisi respiratorie e alle eruzioni cutanee si aggiungono nausea, pesantezza allo stomaco, bisogno di defecare, reflusso gastroesofageo. vorrei sapere se è il caso di ricorrere ad un gastroenterologo e se l'allergia puo essere associata a disturbi gastrointestinali. La ringrazio, in attesa di risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
GENTILE SIGNORE,
verosimilmente deve tornare a trovare il SUO allegologo, spesso infatti siamo sensibili o particolarmente reattivi verso più sostanze...
la vaccinoterapia ha innalzato verosimilmente un pò troppo le SUE difese immunitarie...
faccia un prelievo (esami del sangue)per valutare la situazione immunologica e i globuli bianchi.
a presto
SUO PROF LUIGI MARINO