Utente 169XXX
Gentili medici,
soffro sin dall'infanzia di aftosi ricorrente. Sono rare le settimane in cui sono privo di afte, spesso grandi, anche un paio contemporaneamente, che durano anche tre-quattro settimane.
Ho ricevuto da più parti, negli anni, la risposta che sono "ad eziologia sconosciuta" e che questo è il mio habitus, perciò di non preoccuparmi, che il resto era a posto.
Stamattina però, in visita da un nuovo odontoiatra per un dente del giudizio, mi è stato detto che sarebbe bene indagare il sistema immunitario, poichè spesso l'aftosi si accompagna a disordini di quel sistema.
Qual è la vostra opinione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera,
l'aftosi ricorrente/persistente può essere in alcuni casi espressione di autoimmunità, ma questo sembra accadere generalmente nell'ambito di malattie sistemiche, le quali per definizione si presentano con altre manifestazioni per cui possono essere sospettate. Nell'ambito di una condizione clinica di benessere, l'aftosi isolata è difficilmente inquadrabile in questo senso, ma per escludere del tutto tale possibilità può fare senz'altro una visita immunologica o reumatologica (se non le ha già fatte).
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la chiarezza.
A mio carico null'altro di particolare, a parte il Gilbert, una lievissima forma di anemia che mi accompagna sempre e una certa reattività allergica.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego. Saluti,