Registrati | Recupera password
0/0

Esame citologico in 3 campioni

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007

    Esame citologico in 3 campioni


    Salve ho 41 anni e volevo comprendere l'esito di un esame ed eventualmente il da farsi.
    Nel mese di Giugno dopo PET totalbody, per via di opacita acinari nel polmone dx riscontrate da TAC con contrasto fatta 15 gg. prima, mi hanno segnalato un iperattività cellulare di pertinenza rettale e non quindi polmonare (nessuna segnalazione).
    Premetto che soffro di colite segmentaria dal 2006 e che nel momento della PET avevo sanguinamenti e muco (fase acuta dell'infiammazione)
    Fatta 10 gg. dopo la rettoscopia fino al II sigma si è riscontrato dopo multiple biopsie solo una proctite. Il medico mi ha cmq consigliato di fare una visita urologica per tagliare la testa al toro. Anche qui devo dire che nel passato ho avuto una serie di infiammazioni della prostata con aumento leggero di volume, ma mai con segni identificabili o dolorosi. Dal 2008 ho avuto anche una caduta verticale degli spermatozoi da 18 milioni a rari e immobili oggi, problema mai compreso malgrado abbia girato diversi medici. Finalmente ne ho trovato uno che mi ha prescritto questo esame citologico meravigliandosi che nessuno mai me l'abbia prescritto, anche perche nella mia minzione effettuando periodicamente gli esami delle urine, viene fuori micro ematuria, qualche volta proteine e l'ultima recente glucosio.
    Vorrei sapere se su questo esame devo preoccuparmi:

    ESAME CITOLOGICO IN 3 CAMPIONI
    urine spontanee
    esaminato con GIEMSA e PAPANICOLAOU

    Cellule transizionali (alcune)
    Cellule squamose (rare)
    Piccole Cellule cilindriche uretrali (assenti)
    Cellule con inclusione cito-plasmatiche acidofile (assenti)
    Emazie (alcune)
    Leucociti polimorfonucleati (alcune)
    Istiociti (rare)
    Cristalli o altre cellule: corpi amilacei
    Presenza di cellule atipiche (assenti)

    Come posso interpretare questo esame ? ho paura delle cellule transizionali (su internet già si parla di tumore alla vescica) !!!

    questi esami e queste presenze sono riconducibili ad uno stato infiammatorio cronico secondo Voi ?

    e necessario fare cistoscopia per avere la certezza di assenza di problemi alla vescica o mi consigliate qualche altro genere di esame ?

    (premetto che sono in cura e che giorno 30 ho il consulto dall'urologo, ma sono un po anzioso e quindi chiedo a Voi) GRAZIE !!

    La caduta verticale degli spermatozoi e riconducibile ad uno status infiammatorio cronico della prostata ?

    Grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 589 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2007
    Caro utente le cellule transizionali non sono indice di tumore e' molto probabile che ci sia un stato infiammatorio vescicolo prostatico che ha causato la microematuria in oltre un tumore alla vescica e' estremamente raro alla sua eta'


    Dott. Giuseppe Quarto. rep urologia Ist. tumori Napoli
    www.urologonapoli.com www.prevenzioneprostata.com


Discussioni Simili

  1. Tumore testicolo?
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/10/2011, 17:53
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 18/10/2011, 17:29
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22/09/2011, 16:04
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24/10/2011, 10:53
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03/11/2011, 23:28
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,14        ę 2000-2011 medicitalia.it Ŕ un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896