Utente 214XXX
Salve, siccome ho il timor di essere affetto da questa malattia volevo porre alcune domande cercando di avere risposte chiare e nette...in quanto cercando informazioni non sono riuscito a farmi un quadro chiaro e completo.

1) Il lichen sclerosus è infettivo?
2) posso avere normalmete rapporti sessuali?
3) mi sapete elencare i suoi sintomi?
4) si può curare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente le rispondo in questo modo:
1) No;
2) Si, se non ha dolore o se l'anello sclerotico non è troppo stretto;
3) Bruciore, prurito nelle forme lievi, fino a dolore, sanguinamento, fimosi o parafimosi nelle forme più gravi;
4) Si. Ci sono diversi presidi topici nelle forme lievi, fino ad interventi chirurgici nelle forme più gravi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Dott. Mattozzi per le risposte concise... dimenticavo solo di chiedere:

Ci sono esami clinici per capire se si parla di lichens sclerosus?
Se si quali?

Inoltre una semplice tendenza al bianco di una parte del prepuzio, tendenza al bianco non costante, che a volte da un leggerissimo fastidio (non parlo di dolore), assenza di prurito, sanguinamento, placche o vesciche può bastare per alludere a questa malattia?

GRAZIE MILLE DELLA DISPONIBILITA'
[#3] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile utente spesso la diagnosi è clinica, in casi più complessi spesso è necessario un esame bioptico. Le manifestazioni da lei accennate vanno interpretate da un occhio esperto, quindi le consiglio un consulto dermatologico diretto.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
gentile utente

aggiungo limitatamente alla sua affermazione:

<<Inoltre una semplice tendenza al bianco di una parte del prepuzio, tendenza al bianco non costante, che a volte da un leggerissimo fastidio (non parlo di dolore), assenza di prurito, sanguinamento, placche o vesciche può bastare per alludere a questa malattia?>>

che di certo non basta, ma sappia una cosa importante:

spesso le supposizioni dei pazienti soprattutto nell'era di internet possono dar luogo a mistificazioni della realtà; a volte però tanti pazienti riescono ad orientarsi molto bene (medicitalia.it serve proprio a questo).

Direi che ora, se posso permettermi di darle un suggerimento suppletivo, sia il momento di fare una buona cosa, in virtù del fatto che anche se si trattasse di Lichen sclerosus, esso sarebbe comunque curabile:

1. astensione da ogni terapia di automedicazione (spesso improduttiva e ritardante la diangosi, quando non addirittura controindicata)

2. programmazione di una corretta visita con l'esperto dermovenereologo per chiarire da subito il suo problema ed escludere questo lichen.

sicuramente ne godrà la sua salute e la sua tranquillità.

cari saluti

[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
salve,
sottoscrivo quanto detto dai colleghi prima di me, ma vorrei puntualizzare solo una cosa: l'intervento chirurgico di circoncisione non è la cura del LSA ma la terapia di una delle sue complicazioni; ergo, non risolve il problema, ma riduce l'imbarazzo o le problematiche provocate dall'azione della malattia. Può sembrare un dettaglio, ma è un concetto sostanziale.

saluti
[#6] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
sono pienamente d'accordo con il Collega Dr. Mocci:

Troppi sono i casi di pazienti che arrivano dal dermatologo dopo anni da un esordi di Lichen sclerosus e dopo aver effettuato visite di ogni genere (addirittura a volte tranne quella dermovenereologica e non si sa perchè) e una circoncisione:

ebbene molto spesso capita che i pazienti arrivano dal dermatologo perchè hanno una ripresentazione di malattia proprio sugli esiti cicatriziali della circoncisione (lichen sclerosus post circoncisione), proprio perchè tale patologia può tranquillamente interessare i tessuti vicini (glande, meato uretrale e uretra) e ancora perchè una circoncisione senza terapia (come spesso capita di sentire dai pazienti) può provocare un aumento della risposta infiammatoria sclerotica, in pazienti già sensibili a questa risposta immunologica.

saluti cari