Utente 323XXX
gentili dott. vorrei chiederviun dubbio ,un mio amico credevo ex tossico dipendente aveva bisogno di una medicina che doveva misurare con una siringa da 5mg non insulina e quindi a usato questa siringa che era pulita però mi è nato un dubbio e un'ansia caso mai questa siringa fosse una usata da lui e poi pulita ed usata , adesso ho paura quando ho bevuto io caso mai mi ha trasmesso l'epatite c '?perchè so che ha questa malattia ... secondo voi se una goccia di sangue sarebbe caduta nel flacone di medicina sarebbe innocuo o mi potrebbe contaggiare?vi prego una risposta dettagliata ne ho bisogno...
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Scusi ma la sua richiesta di consulto è incomprensibile. Lei con che modalità avrebbe utilizzato la siringa, ed il suo amico avrebbe usato la stessa siringa per che cosa?
Marcello Masala MD
[#2] dopo  
32384

dal 2009
gentilissimo dottor masala mi scusi per la mia non chiarezza ma sono in panico comunque vi spiego questo mio amico secondo me ha usato la sua siringa dove si era fatto credo qualche ora prima in vena e poi ha risciaquato questa e ha preso una mia medicina misurandola con questa siringa usata ,adesso siccome io questa medicina la devo prendere ogni giorno e gia ieri lo presa ho paura che mi abbia potuto infettare l'epatite c... le faccio presente che la sua siringa non ha avuto nesun contatto diretto con me ... adesso le chiedo ammesso che sia caduta una goccia di sangue cosa molto strana perchè non era sporca di sangue , ma se fosse caduta una minimissima parte di sangue a contatto con questa medicina liquida che assumo io bevendola, che probabilità ho di aver contratto la malattia ?e le epatite c si possono curare o si è destinati a morire ?oppure una persona può vivere una vita normale anche se ha questa malattia ? vi ringrazio per il tempo che dedicate e grazie per la vostra risposta immediata ...
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Dalla modalità descritta non vi è rischio di trasmissione HCV. L'HCV non si può trasmettere per via orofecale, quindi l'igestione di un farmaco potenzialmente contaminato con la modalità descritta non espone a rischio. Le consiglio comunque di migliorare le norme igieniche della sua vita quotidiana.
Marcello Masala MD
[#4] dopo  
32384

dal 2009
la ringrazio di cuore per la sua affrettata risposta e accetto il suo consiglio quindi anche se un farmaco o qualsiasi cosa liquida non può trasmettere l'epatite c , anche se ci sia una minima ferita ? le auguro un buon anno di cuore
[#5] dopo  
32384

dal 2009
la mia paura è se la mia bocca abbia una minima ferita e nella mia medicina ci fosse una minima goccia di sangue cosa succederebbe potrei essere infettato? vi prego dottore mi spieghi questo particolare ...
[#6] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Non si possono fare ipotetici consulti su ipotetici contagi. La modalità descritta non è epidemiologicamente riconosciuta a rischio.
Marcello Masala MD
[#7] dopo  
32384

dal 2009
gentilissimo dottore marsala le ho fatto ripetutamente questa domanda perchè in passato mi è successo di nuovo di bere dove ha bevuto lui questo farmaco e ho una paura incredibile che possa aver fatto qualcosa del genere e aver perso qualche goccia di sangue dove poi ho bevuto io ecco perchè le chiedevo se bevendo dove ci sia una minima parte del suo sangue possa essermi infettato ? ma questo sempre dentro il farmaco emai il sangue diretto ... mi creda ho bisocno di saperlo e solo persone esperte come lei mi possono aiutare a capire ... la ringrazio per la sua pasienza e le invio cordiali saluti ...
[#8] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Le ripeto che la modalità descritta non espone a rischio per contagio dell'epatite da HCV.
Marcello Masala MD