Utente 224XXX
buona sera, sono un uomo di 39 anni. sposato da 8 da quando abbiamo iniziato ad avere rapporti ho subito notato una sensibilità del glande, che mi porta a un fastidio nei rapporti sessuali. l'unica posizione che non mi provoca nessun problema è quella tradizionale, io sopra lei sotto. aggiungo anche che sono molto sensibile anche al contatto del glande al di la del rapporto. se la mano, o qualsiasi altra cosa mi sfiora il glande mi crea fastidio, e questo compromette i miei rapporti rendendoli a volte quasi un problema. la sensibilità cala se bagno il glande con saliva. ultima cosa, ho sempre amato la posizione a pecorina( se posso permettermi) ma è quella che più mi provoca fastidio al glande. grazie per la sua risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la sensibilità del glande dipende da problemi fisici (infiammazione, fimosi, prostaite) ovvero psicogeni. Senta un collega dal vivo.