Utente 224XXX
Buongiorno. Che rischi si corrono se, con le mani compromesse dai ripetuti lavaggi e con screpolature e taglietti e qualche ferita aperta non enorme (lavaggi effettuati quando si tocca qualsiasi cosa), si viene a contatto con denaro, documenti o altri oggetti sporchi di sangue fresco infetto di epatite B o C? e ancor piu se poi non si lavano le mani e si mangia, si apparecchia (e poi si mangia con ferite aperte in bocca), si cucina, si toccano altre cose o un preservativo per un rapporto sessuale (l altra persona rischia di contagiarsi?) O se in strada si calpestano chiazze enormi di sangue, preservativi usati, fazzoletti con sangue o sperma (all'aria aperta da pochissimo) e poi togliendosi le scarpe non si lavano le mani (considerando che sono compromesse) o un asciugamano, slip, lenzuola o altri indumenti cadono nel punto in cui si è passati con quelle scarpe e li si usa inconsciamente (avendo ferite aperte nel caso dell'asciugamano soprattutto) o tagliandosi con oggetti in cui si è tagliata anche una persona infetta di epatite B o C (con piccoli residui ematici freschi) e schizzarsi negli occhi o in bocca con tagli aperti nel tentativo di pulirli? Se in strada si calpestano le cose prima elencate e poi per sbaglio si mette il piede nel sedile e poi si tocca in quel punto con le mani e senza pulirsi si mangia, si toccano altre cose o persone? Tendo a disinfettare spesso i miei oggetti per paura di contaminare altre cose (metto acqua in un secchio, amuchina e immergendo uno straccio li pulisco)... Sono efficaci e necessarie queste pratiche di pulizia? queste paure mi condizionano 24 ore al giorno e non sto piu vivendo... ho paura anche a mettermi le scarpe ed a toccare le maniglie di casa perchè a volte puliscono il cane (che a volte passa su preservativi, fazzoletti con sangue, etc) non lavandosi e toccando tutto il resto, cucinando, apparecchiando, ritirando roba pulita, stendendo.. O se un cane appunto calpesta una di quelle cose e poi salta addosso nei vestiti o lo si tocca e poi non ci si cambia e non ci si lava e si fanno le azioni descritte prima si rischia qualcosa? Se nelle modalità descritte non si possono verificare contagi mi potreste spiegare come mai e cosa davvero serve per un contagio, considerando che le mie mani avranno le difese bassissime se non nulla e la cute è ormai logorata e fragile? mi preoccupa molto che il virus dell epatite b sopravviva anche mesi all'esterno e il fatto che per queste paure stia mangiano di meno e mai frutta e verdura e sto vivendo "asetticamente", potendo quindi avere carenze vitaminiche e basse difese immunitarie... per favore uno o più consulti mi sarebbero molto d'aiuto e assicuro che non ci saranno ulteriori domande dopo le Vostre risposte... non sto riuscendo più a vivere serenamente e delle Vostre risposte mi aiuterebbero a vivere meglio e capire come funziona per questi contatti indiretti... Grazie e cordiali saluti...
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
riproporre il quesito dell'altro giorno non ci può spingere a risposte diverse da quelle già date. Il problema non è in un possibile o meno contagio, ma nell'ossessività dell'eventualità che avvenga. Forse avrebbe bisogno di una mano un pò più efficace di quella che si sta già facendo dare dallo psicologo dal quale ha detto esser seguito....

Saluti
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
L ho riproposto solo per cercare di avere un parere prettamente medico... Tutto li... Per aver un maggior sostegno alla mia battaglia... Cordiali saluti...
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Per la sua battaglia ha molto più sostegno di quanto non immagini....