Login | Registrati | Recupera password
0/0

Valori alti uricemia

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011

    Valori alti uricemia

    Glicemia 97
    azotemia 39
    Colesterolo tot. 152
    Colesterolo hdl 46
    colesterolo ldl 82
    Trigliceridi 82
    transaminasi got 24
    transaminasi gpt 43
    potassio ematico 4,6
    uricemia 9,3--------
    Volevo sapere da cosa può dipendere il valore alto dell'uricemia.
    La mia dieta è abbastanza equilibrata, poco consumo di carne in genere di quella rossa,alcool max 2 bicchieri al giorno ma non sempre,non fumo.Consumo regolarmente frutta e verdura.Peso 72KG ed ho 43 anni. Attualmente faccio poco sport.
    Ho solo una discreta ipertensione (secondaria) valori pressori attuali variano da 125-135 per la max e 75-85 per la min.Dopo una serie di esami nessun valore ha determinato la causa di questa ipertensione. Da tre anni prendo una pastiglia al giorno di Micardis plus 80mg/12,5mg.
    Vorrei avere un suo parere.
    Grazie













  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1672 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    L'uricemia alta puo' derivare dal consumo, e quindi dal metabilismo, di proteine; non solo della carne, ma anche del formaggio e di altri alimenti. Un valore come il suo puo' essere a rischio di insorgenza della gotta (acido urico che si deposita nelle articolazioni causando molto dolore), ma si ritrova anche in corso di varie condizioni morbose, quali il diabete, l'obesita', la calcolosi e altre malattie renali. Appare utile un consulto con il suo Medico di Fiducia.
    Cordiali saluti


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Grazie della risposta.Dopo circa un mese di assunzione di mezza pastiglia di Zyloric 300 al giorno, ho effettuato di nuovo l'esame dell'uricemia e il valore è sceso a 6.9,
    appena al di sotto del valore limite!
    Sono stato consigliato di continuare la cura per altri 30 gg.
    Cosa ne pensa? Le volevo chiedere,quali sono eventualmente gli altri esami per poter controllare la funzione dei reni? Quali sono i sintomi della calcolosi?
    Grazie per la sua risposta!



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1672 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Sull'opportunita' di continuare la terapia, e soprattutto di effettuare futuri controlli, sono sostanzialmente d'accordo.
    Gli esami principali per studiare il funzionamento del rene sono l'azotemia e la creatininemia. A discrezione del suo Medico di Famiglia a volte puo' anche tornare utile un controllo ecografico e, ovviamente, una visita dal Nefrologo.
    La calcolosi renale di per se' non produce alcun sintomo: rimane pero' una condizione patologica che potrebbe portare a temibili complicanze, come per esempio una colica.
    Cordiali saluti


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    ***ATTENZIONE!***
    Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
    valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

    Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.



  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Dott.Spina, dopo circa 2 mesi ho effettuato di nuovo il controllo dell'uricemia ed ho constatato che purtroppo pur con la mezza pasticca di Zyloric 300 , i valori sono sempre abbastanza alti ,e per la precisione 8.Il mio medico dice di continuare per un altro mese con lo Zyloric. La mia dieta è comunque attenta a tutti quei prodotti che favoriscono l'accumulo, e bevo anche abbastanza.Non ho altri valori alterati.Poichè come le avevo accennato precedentemente , da circa 3 anni prendo una pastiglia di micardis plus 80mg/12.5mg, che il mio medico mi consigliò a seguito di una ipertensione secondaria,mi chiedevo se proprio tale prodotto, che peraltro non mi ha dato mai nessun fastidio di qualsiasi genere,potesse alterare i valori dell'uricemia.
    Oltre a ciò mi preme sapere, a lungo andare, quale potrebbero essere eventuali controindicazioni (nel tempo quindi) derivanti dall'assunzione di questo farmaco.
    Cosa ne pensa di tutto ciò?
    Grazie



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 1672 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Come molti farmaci anche lo Zyloric a lungo andare affatica fegato e reni: sarebbe dunque opportuno, nei trattamenti prolungati, monitorare la funzionalita' di questi organi.
    Cordiali saluti


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com

  8. #8
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Bene. E per quanto riguarda l'uso prolungato del micardis, come di tutti gli antipertensivi? Quali sono i probabili effetti a lungo andare? Non ho capito pero' se il micardis puo' influenzare i valori dell'uricemia.
    Grazie



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 1672 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    A questa domanda non so risponerle con precisione, perche' fa parte di una categoria di farmaci che non sono solito prescrivere: certamente, come le ho detto anche per lo Zyloric, va ad affaticare fegato e reni, soprattutto qualora la funzione di questi organi fosse gia' compromessa per altre ragioni. Le consiglio pero' di chiedere ad un cardiologo, che certamente sapra' darle consigli piu' particolareggiati dei miei.
    Cordiali saluti


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com

Discussioni Simili

  1. Linfociti e monociti
    in Medicina generale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05/10/2011, 00:29
  2. Febbricola continua
    in Medicina generale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10/01/2012, 11:29
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23/03/2012, 13:56
  4. Azotemia 26
    in Medicina generale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16/04/2011, 20:45
  5. Febricola
    in Medicina generale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21/03/2011, 17:00
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,13        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896