Login | Registrati | Recupera password
0/0

Ectasia del plesso pampiniforme

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010

    Ectasia del plesso pampiniforme

    salve sono un ragazzo di 27 anni ho eseguito un eco scroto ai testicoli perche il sinistro palpandolo e dolente,e mi hanno trovato un versamento con echi mobili nella cavita vaginale bilaterale,vorrei sapere se questo versamento puo dare problemi di orgasmo o di eiaculazione non so come definirlo dato che quando eiaculo sia tramite masturbazione sia tramite sesso non sento piu molto bene come prima il piacere dell eiaculare adesso cosa potrei fare grazie mille della risposta



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 351 Medico specialista in: Urologia

    Risponde dal
    2003
    Gent.le utente,
    un versamento nella cavità vaginale si chiama idrocele e gli " echi mobili" dovrebbero essere dei scrotoliti (piccole calcificazioni mobili).
    Non penso dia problemi di orgasmo ma è bene che il suo caso clinico sia valutato tramite una visita urologica e per stabilire l'entità dell'idrocele e per stabilire perchè durante l'orgasmo accusi qualcosa di diverso dal solito.
    Per ultimo Lei ha intitolato la sua domanda come "ectasia del plesso pampiniforme" , così si definiusce un varicocele ,che cmq nulla ha a che vedere con quanto riferisce.
    Cordiali saluti


    Dott.Roberto Mallus

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    grazie mille della risposta si oltre che al versamento ho anche un varicocele pero subclinico. CARO DOTTORE MALLUS.IL MIO PROBLEMA DI ORGASMO E COMINCIATO CIRCA 3 ANNI FA QUANTO USAI UNA POMPA DEL SEXY SHOP CHE SERVE PER ALLUNGARE E INGROSSARE IL PENE,LA USAI IN MODO SCORRETTO PERCHE IN MODO CORRETTO NON FACEVA NIENTE.PRATICAMENTE QUESTA POMPA APPOGGIANDOLA SULLA BASE DEL PENE FACENDOLA ADERIRE BENE FACEVA DA RISUCCHIO TIRANDO IL SANGUE OVVIAMENTE,A DIRE IL VERO DOTTORE HO AVUTO BEI RISULTATI ANCHE SE DOPO UN PO DI ORE SVANIVANO PERO IN QUELLE ORE IL PENE RAGGIUNGEVA 2 CENTIMETRI IN PIU DI CIRCONFERENZA E QUALCHE CENTIMETRO IN LUNGHEZZA ED ERO MOLTO CONTENTO.SOLO CHE MI ACCORSI DOPO UNA SERIE DI VOLTE CHE LA USAI CHE NON SENTIVO PIU BENE IL PIACERE DI EIACULARE ALLORA LO INTERROSI SUBITO MA NIENTE NON MI E PIU RITORNATO ALLORA HO FATTO I SEGUENTI CONTROLLI PROSTATA TUTTO OK. URETRA NELLE RADIOGRAFIE SEGNALA 3 MILLIMETRI DI RESTRINGIMENTO IN TUTTA LA FASE MINZIONALE,MI CONSIGLIARONO UNA CISTOSCOPIA E CON UNO STRUMENTO DA 17 MI CONTROLLARONO E IL DOTTORE MI DISSE CHE STENOSI NN CE NE ALLORA IO HO PENSATO PUO ESSERE CHE LA STENOSI NON CE PERO CE LO STESSO UN PROBLEMA NELL URETRA?CHE POTREBBE ESSERSI DEFORMATA A SEGUITO DELLA POMPA.OPPURE SISONO INGROSSATI I CORPI CAVERNOSI E NON MI FANNO EIACULARE BENE?OPPURE COME LE DICEVO PRIMA LA CAUSA E QUESTO VERSAMENTO NEL TESTICOLO.PERCHE QUANTO EIACULO E TUTTO NORMALE TRANNE CHE LO SPERMA SEMBRA ESSERE OSTACOLATO DA QUALCOSA NON RIESCE A USCIRE BENE IO LO SENTO NN CE NESSUN DOTTORE CHE RIESCE A CAPIRE COSA MI POTREBBE ESSERE ACCADUTO NELLA MIA IGNORANZA SONO CONVINTO CHE E LURETRA IL PROBLEMA ANCHE SE LA CISTOSCOPIA DA ESITO NEGATIVO VORREI AVERE UN SUO PARERE ED INDICARMI LA SOLUZIONE PIU GIUSTA LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 351 Medico specialista in: Urologia

    Risponde dal
    2003
    Intanto è difficile che l'uso del meccanismo " e vacuo" possa avere
    fatto danni all'uretra mentre " i disturbi dell'orgasmo erano presenti anche prima dell'uso del marchingegno in questione.
    Il fastidio all'uscita dello sperma può derivare da processi flogistici a carico della prostata, gli stessi processi flogistici che potrebbero avere acausato l'idrocele.
    Cmq senza una visita tutte qs sono congetture, per cui il mio consiglio è di rivolgersi ad un urologo di sua fiducia .
    Cordiali saluti


    Dott.Roberto Mallus

  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 5755 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Gentile lettore,

    vedo che presenta molti, diversi e complessi problemi andrologici; le ricordo che, oltre a scrivere al nostro sito, è bene ora avere anche un andrologo di fiducia da consultare in diretta.

    Detto questo poi le ricordo che, oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Mallus che mi ha preceduto, se desidera avere più informazioni su queste problematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

    http://www.medicitalia.it/minforma/Urologia/319/Quando-non-si-prova-pia .

    Un cordiale saluto.




    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 716 Medico specialista in: Andrologia
    Chirurgia generale
    Endocrinologia
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Urologia

    Risponde dal
    2000
    caro lettore,

    un andrologo potrebbe verificare se ci siano alterazioni tali da determinarle i suoi disturbi che potrebbero anche essere legati ad uno stato psicologico "disturbato" insicuro.
    Veda se le sia possibile contattare uno psicologo
    cari saluti


    Dott. Diego Pozza
    www.andrologia.lazio.it
    www.andrologiaroma.net

  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 5755 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Fatta poi la corretta valutazione clinica ci aggiorni, se lo desidera.


    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  8. #8
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    il discorso e uno solo non e un problema psicologico come dice lei sign. diego pozza nn me ne voglia male ma adesso le porgo una domanda:lei mi sa dire quale organo ti fa provare piacere mentre si eiacula perche ci sara un organo che ti farà provare piacere giusto? e forse io avrò danneggiato quell organo e possibile? perche io nn sto male e solo che ce qualcosa che o danneggiato con la pompa vacum e nn sono pazzo finitela io sto bene perche proprio dopo avere usato questa pompa o avuto questo problema,vi sembra a tutti cosi strano ma guardate che quella pompa a me mi ingrossava il pene di circa 2 centimetri in circonferenza nn si scherza avete capito solo che dopo un paio d ore ritornava come prima secondo voi nn e potuto succedere niente e vero sono pazzo o siete voi che nn riuscite a capire cosa o potuto danneggiare. io nelle mia ignoranza penso di avere danneggiato luretra perche ve lo spiego l uretra e molto importante per la sensibilita mentre si eiacula provate e fare una cistiscopia e poi eiaculate nn sentirete niente se eiaculate per qualche giorno o sbaglio. allora io mi domando visto che mi hanno trovato un restringimento di circa 3 milliletri ma nn si sapeva da dove viene nella uretrocistografia. che pero con la cistoscopia mi hanno detto che stenosi nn ce ne ma allora puo essere che stenosi nn ce ne ma luretra si sia ristretta lo stesso senza stenosi????????? vi ringrazio della vostra risposta e con questo nn me ne vogliate male.grazie



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 351 Medico specialista in: Urologia

    Risponde dal
    2003
    Gent.le utente,
    ho letto con attenzione quanto su riportato e , mi creda, è bene che Lei sia in cura da un urologo di sua vera fiducia e lo ascolti nelle sue risposte perchè, vede , occorre proprio "un tecnico" , proprio come Lei ne ha bisogno di fronte a qualcosa di cui non ha competenza .
    Questa richiesta di un tecnico Lei sicuramente la esperisce quando la sua auto è in panne magari per un disturbo dell'elettronica e perchè non vuole farlo su se stesso?
    Spero che abbia capito la benevolenza della mia risposta.
    Cordiali saluti


    Dott.Roberto Mallus

  10. #10
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    si grazie dottor mallus le volevo chiedere un ultima cosa riguardo la viscosità molto aumentata del mio liquido seminale so che dipende dalla prostata che mi sto curando con topster 10 gg al mese per 3 o piu mesi e anche con deprox 500 due al di per 3 mesi mi consiglierebbe di assumere fluimucil e antinfiammatori? se si quali e come? la ringrazio anticipatamente.cordiali saluti




Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30/10/2011, 12:20
  2. Urologia
    in Urologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29/08/2011, 19:12
  3. Ectasia vie urinarie
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 14/12/2011, 18:21
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16/12/2011, 16:00
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10/08/2011, 00:32
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896