Utente 198XXX
Gent.li Dott.ri, ho 37 anni e sono alla 12^ settimana di gravidanza. Intorno a 22 anni ho cominciato a svegliarmi la mattina con la bocca piena di sangue coagulato e il cuscino impregnato di sangue. L’otorino mi riferisce che il problema è dato, con molta probabilità, dalla mandibola e da un’ ugula bifida. Fatta la polisonnografia, risultano moltissime apnee notturne, alcune di durata anche di un minuto. Mi metto in cura allo Stomatologico di Milano e quindi, per 2 anni e mezzo mi posizionano l’apparecchio ai denti per effettuare un intervento maxillo-facciale di avanzamento della mandibola inferiore che, di fatto, risulta molto arretrata. L’intervento è stato effettuato con successo. In sede operatoria, il Prof. Giannì ( ospedale Galeazzi di Milano) mi ha ampliato il palato superiore, ha fatto l’avanzamento della mandibola sia superiore che inferiore e, visto che non avevo più quasi mento, mi ha ricostruito anche quello. Qualche anno fa mi venne la felice idea di voler fare un corso di sub, per prendere il brevetto, ma mi fu vivamente sconsigliato a causa delle tantissimi viti presenti nella mia faccia ( circa 25, 4 lunghe 3 cm solo al mento) e della pressione alle quali le avrei sottoposte. La mia domanda è questa: visto che sono in gravidanza , posso avere un parto naturale, e quindi con uno sforzo notevole di pressione strutturale della mandibola, o devo ricorrere ad un parto con taglio cesareo? Vi ringrazio tantissimo della disponibilità…

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
gentile utente,
lo sforzo di cui parla lei durante un parto o qualunque sforzo fisico è può causare un aumento della pressione arteriosa, sicuramente non "strutturale" sulla mandibola. La mandibola come qualunque altro osso non viene sollecitata più del dovuto, quindi la presenza o meno di viti è trascurabile.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio tantissimo. Svolgo ormai tutte le attività tranquillamente ma ogni tanto, ricordando il periodo post-intervento, vengo assalita dai dubbi. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Aggiungo inoltre che lei può fare attività subaquea tranquillamente.
Le viti sono ininfluenti.

Qualsiasi subaqueo competente sa che sono i vuoti che possono dare problemi.

Chi le ha detto questo o non è competente in materia subaquea o non è competente in materia medica.

Chi le scrive è un dentista e un subaqueo.
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
cavolo!!!!! mi scusi per l'espressione.....mi ha dato una notizia spettacolare!!!!
è da quando avevo 15 anni che sogno di prendere il brevetto, abituata com'ero e come sono a fare anche snorkeling notturno! per me essere in acqua è vitale...lo stare sott'acqua mi dona energie e vitalità! la ringrazio infinitamente!!! in realtà il consulto lo feci da un otorino specializzato in postumi di interventi maxillo-facciali ma non penso che praticasse attività subacquea, visto che mi tolse ogni speranza senza possibilità di replica. grazie ancora!!!!! :-)
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Tenga conto che, facendo snorkeling, se lei si immerge in apnea, espone l'organismo a sollecitazioni ben maggiori (e a rischi molto maggiori) di una immersione con autorespiratore.

Penso che il suo abbia parlato ma da perfetto ignorante per quanto riguarda la subaquea (e direi anche per quanto riguarda la fisica dei liquidi e dei gas).

Buone immersioni, di cuore!
[#6] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
non si finisce mai di imparare...mi immergo fino a 5-6 metri, visto che amo raccogliere ricci ed essendo nata nel salento ( quindi si può dire direttamente nell'acqua :-) ). A questo punto direi che, non essendo successo nulla fino ad ora posso prendermi il mio brevetto!
pensi che ho rinunciato ad andare in viaggio di nozze alle isole fiji perchè soffrivo al pensiero di poter fare solo snorkeling e non immersioni!!!
Non so come ringraziarla. Davvero grazie!!
senta...una curiosità....ma se per un caso fortuito...tipo incidente ( faccio comunque le corna), dovessi rompermi la mandibola, dovrei rifare la trafila post intervento dell'ultima volta? ( bloccata per un mese, dieta liquida con maxi siringa, masticazione completa dopo circa 6 mesi....la carne mangiata dopo 9 mesi ma perchè avevo una paura incredibile...viso gonfio e intervento dopo un anno per togliere delle placche dalla parte interna delle guance, ect...)
[#7] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Intanto direi di non pensare a questa rara evenienza di rompersi la mandibola! Diciamo che chiunque andasse incontro a tale evenienza avrebbe i fastidi post-operatori del caso che possono essere maggiori o minori a seconda del tipo di frattura. Oggi la mandibola nella maggior parti dei casi non viene più bloccata, eventualmente solo elastici per qualche gg, però la dieta come prima sarà prima liquida, poi semi-solida e poi solida. Tutto dipende dall'entità dell'intervento.
Pensi alle immersioni che sono una cosa stupenda e non alle mandibole rotte!!
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Si faccia allestire, appena presa confidenza con l'attrezzatura, un boccaglio su misura per l'autorespiratore e per lo snorkel.
LOe alleggerirà la pressione sulle arcate dentali, dato che tutti noi subaquei abbiamo il vizio di "mordere troppo".

Ma non centra nulla con l'incidente e le operazioni.
E' un suggerimento che do a tutti i "pesci a due gambe" che passano molto tempo in acqua.

P.S.
Faccia un corso apposito anche per immersioni in apnea.
E' una attività più pericolosa delle immersioni con autorespiratore, e deve acquisire delle conoscenze di disica del gas applicati alla medicina, per poterlo fare nella massima sicurezza.
[#9] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie!!! infinitamente grazie di cuore!!!
è bello leggere la vostra positività dopo un intervento di per sè pesante come sapete benissimo. Grazie ancora di tutto!!! :-)