Utente 105XXX
Buon Giorno,
mio marito è azoospermico, abbiamo tentato già 2 icsi dopo Tese e paiettes congelate.
Gli spermatozoi qualitativamente non erano buoni, 0 motilità e 1% di morfologia.
Ora ci chiediamo se sarebbe meglio effettuare un'altra TESE a fresco, in contemporanea al pick up, oppure pensare ad una MESA, recupero dagli epididimi, dove gli spermatozoi dovrebbero essere migliori e mobili.
Non sappiamo dove sia l'ostruzione, perchè tutti gli esami sono buoni; fibrosi cistica, genetici e ormonali.
Se l'ostruzione è nei dotti deferenti si potrebbe pensare alla Mesa? Altrimenti l'ostruzione potrebbe essere anche in un altro luogo??? E' possibile scoprirlo?
Gentile dott.re ci illumini.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,


la sua storia sembra indicare già precedenti insuccessi di ICSI dopo TESE da tessuto scongelato....mi pare ovvio. ma è anche corretto pensare che l'uso dei gameti a fresco-gli spermatozoi- possa di certo migliorare la prognosi e quindi le possibilità per una ICSI in diretta.

il consiglio tra TESE o MESA dipende da come e quanti spermatozoi sono stati recuperati dopo TESE e dalla loro vitalità pre-congelamento ma anche dallo studio dei gameti femminili e dal tipo di fertilizzazione che si è ottenuta dopo......dati questi che bisogna valutare di persona con lo specialista.

di certo l'epididimo può contenere molti e vitali spermatozoi che si possono usare per ICSI.

giusto parlarne col vostro referente andrologo.

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara siignora,
l' ostruzione dovrebbe essere a livello deferenziale, che se la fibrosi cistica è negatiiva l' altra possibilità solo quella è.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,
in caso di azzoermia le possibilità "ostruttive" sono molteplici, a tutti i livelli canalicolari che consentono agli spermatozoi di fuoriuscire.
Credo che un tentativo di recupero chirurgico di spermatozoi in maniera "open" lasciando al chirurgo la possibilità di aspirare liquido e tessuto epididimario oppure procedere ad incisioni più o meno ampie della albuginea testicolare per prelevare campioni di tessuto testicolare possa essere la soluzione migliore, non molto più invasiva delle altre procedure, effettuabile in anestesia locale, in day ospital o ambulatoriamente.
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ora però bisogna risentire in diretta il suo andrologo e poi, se lo ritiene utile e lo desidera, ci riaggiorni.
[#6] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno,
ringrazio tutti i medici che mi hanno risposto e della loro disponibilità.