Utente 124XXX
Gent.mi dottori,
innanzi tutto grazie in anticipo per il consulto.
Sono una ragazza di 29 anni mamma di un bimbo di due.Negli ultimi tempi ho avuto alcuni episodi ancora irrisolti e mi rivolgo a voi nella speranza che qualcuno possa darmi un parere.Circa un mese emmezzo fa mi sono svegliata una mattina con un dolore al fianco sinistro sotto le costole all'altezza del fegato.premetto che questo dolore non era continuo ma si presentava solo mentre camminavo.Dopo alcuni gg mi sono recata dal medico il quale mi ha detto di stare tranquilla che sicuramente non era nulla ma eventualmente di fare un eco all'addome superiore.
In sede di ecografia non si è riscontrato nulla, ma dopo una settimana il dolore persisteva cosi' sono andata al pronto soccorso.
Gli esami del sangue erano perfetti a parte un minimo aumento dei globuli rossi e dall'ecografia hanno riscontrato un inspessimento delle pareti dello stomaco e alcuni linfonodi reattivi mi hanno quindi consigliato una gastroscopia.Siccome il dolore dopo un paio di gg era passato, un po per paura ho deciso di non prenotare la visita.
Ora però da un paio di giorni a volte avverto come una fitta all'altezza della bocca dello stomaco parte sinistra sopra le costole per capirci.
Premetto che Ho sempre sofferto di doloretti vari nella gabbia toracica ma il medico mi ha sempre detto che è per via della mia magrezza(1.65mt per 46/47 kh circa).
Anche il peso è un mistero che non riesco a risolvere mangio regolrarmente eppure non ingrasso mai.
Credo di soffrire di intestino irritabile perchè a volte ho delle fitte atroci al fianco e alla schiena che non precedono però necessariamante una scarica.
In gravidanza ho preso 15 kh in 8 mesi(partio prematuro) ma li ho persi praticamnete subito.
Siccome sono molto ansiosa essendo fumatrice e visti tutti questi doloretti sparsi ho deciso di smettere di fumare, non ho fumato per due settimane poi in seguito a un dispiacere forte ho ricominciato ma mai più di 4/5 al di.
Non ho tosse ne secca ne grassa ma a volte avverto come la presenza di catarro fermo in gola e facendo il colpetto di tosse fuoriesce un grumetto di catarro colore bianco ma ultimamente al suo interno noto la presenza di piccoli puntini scuri sul marroncino/grigio.
Sono molto molto preoccupata cosa potrebbero essere?premetto che la mia ossigenazione del sangue è 99%, potrebbe essere un tumore polmonare?sono spaventatissima, tutti questi malesseri insieme mi stanno facendo andare nel panico più totale!!!spero tanto in una vostra risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, dalla sua descrizione riguardo al dolore addominale, la sindrome da colon irritabile in un soggetto ansioso come lei può giustificare i suoi disturbi, comunque dagli esiti dell'ecografia è giusto indagare con una gastroscopia, per escludere problematiche diverse e per infonderle maggiore tranquillità, quindi utile sottoporsi ad una rivalutazione del curante per le ulteriori decisioni diagnostico-terapeutiche
Al momento in un soggetto giovane come lei non mi concentrerei a primo acchito su patologie tumorali, considerato che in questa fascia di età quelle infiammatorie sono di gran lunga più frequenti, nonostante sia una fumatrice.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent. dottore, grazie infinite per la sua risposta.
mi rendo conto di essere molto ansiosa a riguardo, ma purtroppo lo sono sempre stata.
Approfitto della sua gentilezza per farLe un'ltra domanda.
secondo Lei la mia magrezza potrebbe dipendere da qualche intolleranza alimentare?
Io mangio regolarmente, non salto i pasti e soprattutto non ho mai fatto caso alle calorie anzi...
Siccome sono allergica al nikel (non posso indossare oggetti che lo contengono), potrebbe esserci qualche intolleranza?
mi è sorto questo dubbio perchè fin da bambina mi capita spesso anche più volte al giorno di avvertire un prurito in punti sparsi del corpo che possono essere la pancia o il viso o altro e con l'insorgere del prurito mi si forma nel punto un puntino rosso con un cerchio attorno rosso che dopo qualche minutpo scompare.
Non ho mai effettuato i test di intolleranza, secondo lei potrebbe esserci una correlazione?
Per quanto riguarda l'espettorato chiazzato, ribadisco che non ho tosse soltanto ogni tanto avverto la necessita di schiarire la gola a causa di questo catarro che sento fermo e ultimamente spesos ma non sempre presenta queste striature marroni.
In più sempre negli ultimi mesi mi capita di sentire la risalita di catarro che mi ritrovo in gola senza dovere neanche tossire (colore giallino).
Visti i disturbi allo stomaco mi è stato detto che potrebbe trattarsi di reflusso è possibile?ho anche sempre un sapore starno in bocca, un pò acido.
Possibile che mi sia venuto tutto insieme ultimamente?
Ho anche una deviazione al setto abbastanza importante a causa di una testata presa 14 anni fa giocando a pallavvolo non so se può essere anche questo causa dei miei disturbi, infatti da allora ho sempre del muco nel naso che soffio spesso tutti i giorni tutto il giono.
Grazie ancora tante della sua disponibilità, nella speranza di risentirla, cordialmente saluto.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, è possibile che possa avere qualche intolleranza alimentare,come è possibile che abbia una gastrite da reflusso di acido e sicuramente il suo setto nasale deviato non permette una normale espulsione del muco, ma queste problematiche per poterle migliorare deve sottoporle all'attenzione del curante che visitandola alla luce degli esami già consigliati potrà consigliarle anche eventualmente, gli specialisti più appropriati.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent Dott le scrivo per informarla sulla situazione.
La settimana prossima credo che prenoterò la visita per la gastroscopia poichè da ieri la situazione sembra peggiorata.
mi sento come un senso di oppressione alla bocca dello stomaco non è male è come un peso situato in alto sotto lo sterno per capirci e sensazione di mancanza di fiato.
Ieri sera questa sensazione era accompagnata anche da un dolore e un senso di gonfiore.
Poco dopo ho avvertito un dolore molto forte trafittivo al fianco sinistro e contemporaneamente dietro la schiena verso sinistra all'altezza dello stomaco.
avverto anche una dolenzia la braccio sinistro e sempre questa sensanzione di mancanza di respiro.
Oggi avverto anche un bruciore al petto centrale.
Devo preoccuparmi?
Un'ultima domanda, continuo a non avere tosse ne raffreddore, ma alcume volte avverto la sensazione di avere qualcosa in gola ed è il solito grumetto bianco con macchioline e filamenti più scuri sul marroncino chiaro.
Cosa potrebbe essere?
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, come già le ho consigliato, la gastroscopia è fondamentale per fare più chiarezza sui suoi sintomi, mentre i sintomi della gola se non dovesse esserci un reflusso di acido, dovrebbero essere indagati da un otorinolaringoiatra.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo dott Sforza,
Le scrivo sempre per aggiornarLa sulla mia situazione.
I dolori allo stomaco vanno molto meglio prevedo comunque di prenotare la gastroscopia quanto prima (purtroppo tra lavoro famiglia e figli il tempo per me è davvero pochissimo)
Ad ogni modo nelle ultime settimane sono riuscita a recuperare anche più di un chilo di peso e sono molto molto contenta.
Ora però si è presentato un altro problema.
Passate le fitte e i dolori al costato soprattutto nelle parti dello sterno più precisamente ai lati (ora queste fitte sono molto meno frequenti) sono arrivate quelle alla schiena.
Sento sempre questi doloretti che non sono assolutamente invalidanti ma un pochino fastidiosi circa a metà schiena all'altezza dei polmoni per intenderci sia sul lato sinistro che su quello destro.
A volte il dolore è simile a una punturina altre volte è di tipo pulsante e soprattutto mai in un punto fisso, cambia sempre.
In posizione eretta la situazione migliora peggiora da seduta (sono impiegata quindi passo molto molto tempo al pc)
Ho sempre avuto una leggera scoliosi sin da bambina.
Ora la mia domanda è questa, può dipendere sempre dallo stomaco (anche se non credo) o devo fare altre analisi di tipo diverso secondo lei?
La mia paura è che questo male possa dipendere dai polmoni anche se non ci sono altri segnali importanti come tosse per esempio che come già detto non ho!
Ho preso un antiinfiammatorio per due giorni ma non mi sembra migliorare.
Grazie in aticipo per la sua gentilezza.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora, il fastidio potrebbe essere dipendente da un'esofagite da reflusso, in un soggetto ansioso, ma senza esofagogastroscopia, rimane un sospetto clinico.
Informi il suo curante e si sottoponga all'esame, soprattutto per la sua utilità, ma anche per tranquillizzarsi.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent.le dottore,
la situazione dei grumetti di catarro sembrava risolta invece oggi in seguito a un colpo di tosse volontario si è ripresentato il solito catarro bianco/giallognolo con questi punti e striature marroncine chiaro e grigie.
La cosa strana è che toccandole non rimangono sul fazzoletto ma si dissolvono, spariscono insomma.
Secondo lei potrebbe essere sangue?
Io continuo a essere troppo preoccupata soprattutto visto il continuo mal di schiena che non mi da tregua ormai.
Si sposta da un punto all'altro ho fitte ovunque!e al centro delle spalle mi sembra di avere un macigno!!
Devo allarmarmi?
[#9] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Signora, non credo sia sangue, comunque informi il suo curante e si sottoponga agli esami già più volte consigliati.
saluti
[#10] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent.le dottore come sempre approfitto della Sua infinita gentilezza.
Per la terza volta dal mese di giugno mi sono tornate le placche che sto curando con homer da tre giorni.
ho avuto febbre massimo 38 per un giorno e il seguente a 37.
Ora la gola va meglio però ho notato che con piccoli colpetti di tosse le placche si staccano da sole e spesso sono insangiunate, infatti nei colpi di tosse successivo cè la presenza di sangue rosso vivo.
è normale questa cosa?
è possibile che mi tornino cosi' frequentemente le placche?
Premetto che i disturbi sono cominciati dal mese in cui mio figlio ha iniziato il nido perchè io ho cominciato a lavorare.
Mi devo preoccupare?cosa posso fare?
GRaize
[#11] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, comprenderà che questa problematica è competenza di un otorinolaringoiatra, quindi sono spiacente ma non posso darle una risposta. Riformuli la domanda al sito per la branca di competenza oppure si faccia visitare dal suo curante il suo curante per gli ulteriori consigli.
Saluti
[#12] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gent.le dott. approfitto nuvamente della sua squisita disponibilità per farle una domanda.
Ho saputo che è possibile effettuare un esame simile alla gastoscopia (che mi terrorizza) per via trasnasale la quale risulta essere efficace e meno invasiva.
Siccome come ho già accennato nei miei post precedenti durante un esame ecografico dell'addome superiore mi è stato riscontrato un inspessimento parietale delle pareti dello stomaco ho cercato quali cause potrebbero scatenarlo, ma ho trovato sempre e solo un unica risposta che tutto è tranne che bella.
Si parla solo di tumore dello stomaco o esofago.
Possibile che questo inspessimento sia causato solo da questo?non esistono altre patologie non cosi' gravi che lo possono determinare?
Le fitte alla bocca dello stomaco si fanno ancora sentire, spesso sento male all'altezza del diaframma e sotto il seno sia sinistro che destro.
Ultimamente se sto molto in posizione eretta mi fa molto male alla schiena nella parte alta al centro delle scapole e ai lati e alle braccie che spesso si addormentano.
Da ieri in seguito alle placche curate con antibiotico homer per sei giorni mi è venuto un dolore insopportabile mentre deglutisco al gozzo, mi fa male anche al tatto.
Cosa mi sta succedendo?possibile che ultimamente ognio giorno si aggiunge un male nuovo?comincio seriamente a pensare male.
grazie nuovamente per la sua disponibilita attendo con ansia una sua risposta
[#13] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signora, la gastroscopia tradizionale non deve terrorizzarla, inoltre è possibile eseguirla anche con una blanda sedazione. L'ispessimento di parete può essere dovuto anche a problematiche infiammatorie. Riguardo a cosa le sta succedendo, penso che anche la conponente ansiogena dei suoi disturbi sia importante.
Saluti.