Utente 225XXX
Salve, ho 27 anni, a 14 ho avuto una forte prostatite curata e mai più controllata o controllata molti anni dopo. Vi riporto le analisi dello sperma effettuato gli anni successivi e gli esiti. Nel 2002 Antibiogramma Sperma - R. Klebsiella oxytoca, curat con Ciproxyn 1000. Nel 2008 R. Enterobacter gergovie - Candida albicans - Enterococcus faecalis - Escherichia coli - Streptococco beta emolitico Gruppo B, curato sempre con ciproxin.
Nel 2010 Spermiocitogramma con esito motilità ridotta in percentuale.
Adesso i miei problemi sono questi.. Mi si è retratto il pene (e bene si mi si è accorciato), durante l'erezione mi sento come se volesse rientrare, spesso lo trovo ritirato e duro, eiaculazione povera, senza pressione, a volte con bruciore e infiammazione (glande rosso) o sembra che mi si addormenti, di colore giallastro. Spesso mentre urino sento come un crampo sotto i testicoli. a tatto sento sul testicolo sinistro come un noduletto.
Insomma stavolta non posso far passare altri anni prima di controllarmi.
Anche perchè mi porto dietro questi problemi da troppo tempo ed ora col fatto che si e ritirato, non ho pressione ecc... mi preoccupa davvero molto.
Cosa mi consigliate di fare?
Non so se la cosa possa centrare ma sono anche affetto da epatite c.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ci aggiorna circa i risultati delle indagini diagnostiche eseguite.La sintomatologia riferita non necessariamente e' da mettersi in relazione con la supposta prostatite cronicizzatasi.Il pene non si puo' accorciare da solo ed il testicolo non puo'
risentire in tale guisa di problemi prostatici.Si affidi ad uno specialista reale e ci aggiorni anche in merito allo spermiogramma piu' recente.Cordialita'