Utente 172XXX
Circa quattro mesi fa ho avuto un forte ascesso causato dal dente del giudizio.
Ho tenuto il dente per circa tre mesi, nei quali ho per vario tempo cercato di eliminare l'enorme ascesso che si era creato... l'ascesso però si è formato nella guancia anche se l'infezione di partenza era causata da una sacca che si era formata vicino al dente del giudizio inferiore sx. Non avendomi mai dato fastidio, ho iniziato ad accusare dolori direttamente quando mi si è gonfiata la guancia e cioè quando si è formato un piccolo condotto (con la lingua sentivo come se ci fosse stato un tubicino che collegava la parte inferiore della gengiva del dente del giudizio alla zona della guancia dove si era formata una nuova sacca contenente l'ascesso) che credo sia stato causa di una fistola.
Il punto è che ora ho provveduto all'estrazione dopo aver attenuato l'infezione ma l'ascesso è ugualmente rimasto ed anzi si è calcificato, la sua consistenza ora è dura e al tatto risulta estesa per poco più di 3 cm.
Ho praticato vari mesi di terapia antibiotica ed ho usato il deliflog per far riassorbire la cisti, ma non ha avuto effetto... ho utilizzato anche l'ittiolo ma ha peggiorato la situazione poiché mentre prima l'ascesso era più verso l'interno della bocca ora si è come spostato più in superficie, dove però ha trovato posto per calcificarsi definitivamente. Ora sono circa due mesi che in questo punto non crescono più peli e dunque il punto dove si trova la cisti è visibile anche ad occhio dato che blocca la crescita della barba in quel punto.
Ad ogni modo la collocazione di questa calcificazione - cisti è interposta a metà tra la parte interna della bocca e la pelle esterna perché al tatto la sento senza difficoltà da entrambe le parti, anche se in nessuna delle due è visibile una eccessiva protuberanza, giusto all'esterno dove non crescono i peli c'è un rossore violaceo... a volte diventa bianco pallido, altre volte viola. Ultimamente si è stabilizzato sul viola, nei mesi passati invece era bianco, sembrava quasi un livido, solo con colore diverso.
Posso ancora rivolgermi ad un dentista per far risolvere il mio problema o mi serve un chirurgo maxillo facciale? Inoltre è necessario un intervento o si può procedere con qualche altra terapia? Sapete dirmi se i peli ricresceranno in quel punto?

Ps. Ho fatto raggi ed ecografia ed è risultato che è grande circa 3cm x 2 cm.
Attendo una vostra risposta, grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
mi sembra che si sia già affidadato ad un dentista e che il problema non sia stato risolto
meglio ad un chirrugo maxillo facciale o un chirurgo orale che siano in grado sia di fare adeguata diagnosi con esami precisi ed accurati ( eco che ha già fatto risonanza e tac se servono ) e poi di effettuare la terapia chirrugica idonea se necessaria
cordiali saluti