Utente 188XXX
Salve, io avrei semplicemente bisogno di sapere dove posso trovare un centro specializzato nel trattamento di tale patologia!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utentw in realtà non esistono centri specializzati nel trattamento dintale patologia o per lo meno io non ne ho mai sentito parlare.
un chirurg toracico di esperienza potrà certamente aiutarla.
In particolare quali sono i suoi disturbi?
In Lombardia posso indirizzarla in grossi centri di chirurgia toracica
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
il problema sta proprio nei sintomi, i quali sono troppi e troppo complessi per essere descritti con poche righe....in sostanza, il tutto nasce a seguito di un incidente stradale nel quale ho riportato un trauma toracico comprendente l'asportazione della milza, pneumotorace sinistro, frattura della prima e quinta costola, frattura multipla di scapola e clacivola sinistra mal calcificata e ad una sublussazione dello sterno. Quindi, tempo di recuperare gli esiti chirurgici e ho inizato a soffrire di disturci neuromotori ad entrambi gli arti sureriori con riscontri elettromiografici caratterizzati da un basso potenziale conduttivo in tutti i distretti esaminati e segnali di denervazione un pò ovunque, per i quali non è stata trovata nessuna causa riconducibile ad un fattore virale, autoimmune ecc. .....inoltre mi è stata diagnisticata una sindrome di personage turner su base idiopatica con tendenza bilaterale.
Personalmente ho sempre sostenuto che la causa dei miei disturbi sia riconducibile alla più semplice delle ipotesi immaginabili e, cioè, al fatto che la struttura anatomica del mio torace, con particolare riguardo al collo, abbia subito una modificazione tale per cui tutta la funzonalità del plesso ne risulta compromessa.
Ora, cercando e ricercando sul web qualche specialista che si decidesse a prendere sul serio i miei disturbi senza incorrere nel solito qualunquismo di corsia al quale sono stato abituato in questi anni, sono andato a cozzare per puro caso in quella che sembra essere esattamente la corrisondenza clinica della mia opinione riguardo ai disturbi sopra elencati.... lo so, non sono un medico, ma credo che nessuno meglio di me possa sapere come e cosa mi sento!! così, ho deciso di seguire a pieno regime questa strada.
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Mi sono informato e nell'Ospedale in cui lavoro c'é un collega che potrebbe aiutarla. É un chirurgo vascolare che effettua interventi di resezione della prima costa soprattutto nei casi di compressione dei vasi ascellari ma tale intervento potrebbe utile anche in caso di compressione dei rami nervosi
[#4] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,
non vorrei risultare presuntuoso, soprattutto non avendone il titolo, ma non sarebbe più semplice andare a ripristinare la normale struttura anatomica del torace, nella fattispecie dell'articolazione sterno claveare deforme....!!! ripeto, non ho alcuna competenza, ma personalmente percepisco l'origine dell'impaccio motorio proprio in quel distretto...impaccio che si riflette anche sul lato opposto pur non avendo subito trauma!!
[#5] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
purtroppo certe cose sono molto semplici a pensarle ma difficili da attuare nella pratica
Comunque non é impossibile e sicuramente sarebbe un caso da studiare bene.
la posso indirizzare in un centro dove si eseguono interventi sulla parete toracica generalmente per deformità tipo pectus excavatum. questi colleghi sono abituati ad intervento di rimodellamento della parete toracica
[#6] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
lei ha perfettamente ragione, soprattutto se si considera che combatto ormai con questo disturbo, o meglio, con questa serie di disturbi, da circa 7 anni.....ho effettuato ogni tipo di terapia conservativa, ma oramai sono rassegnato al fatto di dover andare a finire sotto i ferri. La cosa non mi spaventa affatto, perchè ho molta fiducia nella chirurgia. il problema sta nel cercare il giusto chirurgo....Cmq, le sarei infinitamente grato se potesse darmi tutte le informazioni necessarie per potermi muovere al meglio in questo difficile cammino...ogni consiglio su specialisti o centri specializzati sarà ben accetto...!!
[#7] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
A Sondalo dove lavoro si effettua un intervento di resezione della prima costa appunto quando questa é la causa della compressione. L'intervento viene eseguito da noi chirurghi toracici insieme ai chirurghi vascolari. Chiaramente se le cause della compressione dovesse essere diversa si puó tranquillamente studiare un da farsi alternativo.
Altrimenti le consiglio la Chirurgia Toracica dell''ICH (MI) dove si eseguono intervento anche molto complessi di rimodellamento della parete toracica