Utente 226XXX
Salve ho 26 anni ed è da un po di mesi che notavo una piccola pallina sotto pelle sull'asta del pene. Sono andato dall'andrologo e attraverso l'esame eco doppler mi ha diagnosticato un igroma cistico di 4-5 mm sull'asta dorsale del pene(circa a metà e un po spostato sulla mia sinistra), edema benigno. Ha detto che nn c'è nulla di cui preoccuparsi e nn ci sono cure se nn quelle chirurgiche. Ma c'è riscio che diventi grande? Per adesso si sente solo al tatto ed è visibile quando è in erezione, ma col tempo puo crescere? Nn esiste proprio una terapia? Si potrebbe eventualmente operare? però forse è molto vicina al nervo dorsale... Mi crea anche una certa ansia.. Grazie in anticipo della disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non riferisce fastidi,se non estetici.A questo punto,si limiti a sottoporsi a controlli periodici.Non possiamo sapere se si ingrossera' o meno,in futuro.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Non avendo visto la documetazione iconografica non posso esprimersi sulla lesione ,che da quello che descrive è certamente di natura benigna. La sua asportazione può essere eseguita chirurgicamente in anestesia locale senza grossi problemi, purtroppo la terapia medica è inefficace in questo caso. La lesione nel tempo potrebbe aumentare di volume .
Distinti saluti.
[#3] dopo  


dal 2012
grazie mille per la velocità nella risposta.. allora lo terrò controllato... ma da cosa può essere stata causata questa lesione?
[#4] dopo  


dal 2012
Scusate vorrei un ulteriore informazione... ma è vero che anche se operata questa pallina potrebbe ritornare a formarsi? Xkè il medico da cui mi sono rivolto ha detto per sua esperienza, di avere operato un altro caso (ma con igroma cistico molto piu grandi del mio) ed aver riscontrato in seguito che la lesione si stava lentamente riformando. Sono molto preoccupato xkè vorrei che il pene tornasse nelle sue solite condizioni fisiologiche, come è sempre stato e mi da fastidio pensare di avere sta cosa sottopelle. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Si tratta certamente di una formazione cistica e quindi di natura benigna;ma la sua esatta definizione potrà essere fatta soltanto sul tessuto prelevato con l'intervento chirurgico,quando il suo Andrologo le consiglierà di effettuarlo.

Non c'è motivo di essere preoccupati.Anche se in una sede delicata,la cisti potrà sicuramente essere asportata nel rispetto delle strutture vicine (nervi e vasi dorsali).

Peraltro cerchi di evitare traumatismi sull'area interessata.

A presto.
[#6] dopo  


dal 2012
Salve a tutti.. scusate ma vorrei un altra informazione.. Praticamente sono andato da vari andrologi a sottoporre alla visita di questo nodulino sottopelle sull'asta... uno ha detto che si puo operare tranquillamente dopo aver fatto un esame di cavernosometria dinamica, l'altro(dopo un esame eco dopplers) ha detto che la lesione essendo benigna si può anche lasciare così, ha detto che si tratta di un inspessimento albugineo.. Sono preoccupato perchè questa pallina sull'albuginea sarà anche piccola 5mm ma nel giro di un anno è diventata così, prima era di dimensioni più ridotte... Cmq è sempre visibile durante la giornata sia in erezione che nn, ma ci sono momenti come al pomeriggio, che al tatto si percepisce di meno, come se fosse più dialtato invece di mattino è come più dura e quindi percepibile. Bè la mia domanda è la seguente: è vero che dopo l'operazione di rimozione mi rimarrebbe un esito cicatriziale? nn vorrei che sostituissi questo nodulino con un altro nodulino dovuto alla cicatrice.. Cmq sono intenzionato ad operarmi, nn vogli aspettareche si ingrossi ancora. Mi potreste spiegare anche quale potrebbe essere è la tecnica per l'intervento? Grazie in anticipo per la disponibilà... e buone feste
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
....di tutto quanto esposto,ne parli unicamente con il collega prescelto per l'operazione.Personalmente,eviterei cavernoso grafia e...intervento.Buon anno.
[#8] dopo  


dal 2012
Buona sera. Malgrado la mia insistenza, mi sono rassegnato a tenermi questo nodulino, perchè essendo un Igroma e di piccole dimensioni ci sono momenti della giornata che praticamente si sgonfia e nn è più percepibile al tatto(insomma ci sono momenti come di mattina che è percepibile e visibile come un chicco di riso sotto pelle, altri momenti che nn si sente) e quindi l'andrologo ha detto che nn si può operare in quanto nn saprebbe esattamente dove tagliare e l'operazione sarebbe complessa in quanto asportando tessuto a sinistra bisognerebbe asportarne anche a destra, se no in erezione il pene diverrebbe incurvato. Allora in definitiva secondo voi nn ci sono altra soluzioni? Devo abbandonare ogni speranza? Possono esistere altre cure come puture o pomate ad uso topico?
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...lascerei perdere l'idea dell'intervento chirurgico...non esiste,peraltro,una terapia locale.Cordialità.
[#10] dopo  


dal 2012
Buona sera. Vorrei aggiornarvi sulla mia situazione. In corrispondenza del nodulino che appare ben visibile in erezione è presente come una grande zona di schiacciamento(sempre a metà del pene sulla sinistra), cioè vi è proprio come una impronta. Queta è duovuto sicuramente ad una eccessiva masturbazione che svolsi circa un anno fa: praticamente ho sforzato per tutta la masturbazione il pene in stato di completa flaccidità, senza mai raggiungere un briciolo di erezione..fattostà che dopo un po raggiunsi l'orgasmo ed interruppi questa masturbazione frenetica. Lo spingere con il pollice sul'organo ha provocato questa zona di avvallamento oltre che al nodulino Lo schiacciamento spostato a sinistra sulla metà del pene.. Probabilmente si era gia notato dall'eco doppler oltre che al nodulino ma nn gli si è data particolare importanza in quanto nn vi è nessun tipo di incurvameto dell'organo.. Cosa consigliate?