Utente 532XXX
Gentilissimi dottori,
sono molto disperata per questa situazione e siccome non riesco a trovare una risposta da sola e nemmeno dal mio compagno......ho estremo bisogno di pareri esperti..perchè la mia disperazione sta arrivando al limite.

Io 23 anni, lui 33
insieme da 3 anni, il primo periodo (1 anno e mezzo) tuuto straordinario, facevamo l'amore anche tutti i giorni più volte al giorno....si vedeva forte il desiderio suo verso di me.
Da un anno circa ad oggi non mi desidera più. Gliene ho parlato molte volte e lui dice che non sa, che non è assolutamente perchè non gli piaccio più, che non è una questione fisiologica ma psicologica ma NON FA ASSOLUTAMENTE NULLA PER RISOLVERE. In media ultimamente lko si fa 1 volta ogni 10/15 giorni....
Proprio oggi, dopo 1 mese di astinenza (magari inizio a toccarlo e lui mi prende la mano e me la sposta!!!) son riscoppiata dicendogli che lui non ha il diritto di "rovinarmi" la vita, che io non posso stare senza sesso, chwe sono giovane e desidererei sapere il PERCHE'.
E' inutile che mi dica che non sa, che è psicologica la cosa e non fare NIENTE per risolverla.
Lui lavora stagionalmente, anche nei mesi di pausa nulla è migliorato.
Lui so che mi ama, continua a ripetermelo, cerca le mie coccole, ma non sente il bisogno di fare l'amore con me e si offende se io mi lamento di questa situazione che ora mi sta sfuggendo dalle mani.
Io non sarei in grado di lasciarlo perchè non mi soddisfa ma soffro molto.
Quali potrebbero essere le cause e COME potrei comportarmi?

Vi ringrazio, spero di esser stata chiara.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Cara lettrice penso che una visita specialistica sia necessaria per un corretto inquadramento diagnostico, il calo della libido può essere secondario ad un calo ormonale ed è necessario un prelievo di sangue per poterlo verificare
Cordiali saluti
Dott. Patrizio Vicini
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

è evidente che lei deve chiarire con suo marito questa situazione "antipatica"
se lui conferma di non percepire stimoli sessuali e di continuare ad avere nei suoi confronti un interesse sessuale, allora ne parli con il suo medico che potrebbe far fare delle analisi o consigliare una visita specialistica per capire le ragioni del disinteresse
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 532XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per i vostri interventi....

Un esperto mi ha consigliato di fargli assumere la MACA, stimolante del desiderio.....
Può essere un aiuto secondo il Vostro parere?

Vi ringrazio anticipatamente.
Sara
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

prima di dare cure con "maca" è fondamentale fare una diagnosi, cioè capire perchè.......
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Pierpaolo Romani
32% attività
0% attualità
16% socialità
LAVAGNA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Secondo me il problema non è del ragazzo, ma tuo. Il fidanzamento serve a capire se la vita insieme continuativa è possibile, e non basta aver passato un buon periodo iniziale per decidere che la persona che ci è accanto è fatta per noi.
Ci possono essere tantissimi motivi alla base del calo del desiderio del tuo compagno, anche una depressione, ma comunque non è giusto forzare la natura di una persona costringendola ad avere rapporti se non vuole. Lei fa bene ad insistere che ne parliate, ma se poi il tuo desiderio di regolarità nei rapporti sessuali supera la necessità di stare con lui lascialo. Devi essere adulta nelle decisioni, tu hai delle priorità che in questo periodo della vita forse non sono le sue. La violenza verbale o affettiva non può sottostare ad un rapporto.
In conclusione: lo ami?.... armati di pazienza e stai con lui, anche anni, prima che cominci a venirti di nuovo incontro. Sei infelice?....lascialo, ma lascialo senza colpevolizzarlo.
Saluti.
[#6] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Riconfermo la necessità di una visita specialistica andrologica prima dell'assunzione di ogni tipo di terapia medicamentosa
Cordiali saluti
Dott. Vicini