Utente 226XXX
ho avuto un incidente con lo scooter e mi hanno diagnosticato la frattura dello scafoide carpale dx con dissociazione scafo lunato ho avuto una operazione chiururgica e mi hanno fatto un os della frattura con vite di herbert e stabilizzazione dela s-l con filok. valva di posizione.
Domanda riusciro' a muovere al 100% il polso? Oltre alla fisioterapia ci sono altre cose che potrei fare per riaquistare il completo utilizzo? Come hobby vado in moto e in pista potro' nuovente fare questa cosa? é meglio mettere un tutore sotto i guanti da moto? mille grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ovviamente è impossibile fare previsioni di certezza. li interventi che sono stati eseguiti hanno lo scopo di fare consolidare la frattura dello scafoide e di ricomporre i rapporti fra le superfici articolari di scafoide e semilunare. Gli interventi sono quindi finalizzati al ripristino della funzione il più vicino possibile a quella precedente al trauma. Per sapere però quale sarà il risultato finale occorre attendere la consolidazione della frattura, la rimozione della immobilizzazione e la successiva riabilitazione: sarà quindi il Fisiatra, man mano che la riabilitazione procede a valutare se la ripresa è completa. La moto sarà l'ultima cosa a cui pensare, nel senso che occorrerà prudenza e pazienza prima di poter impegnare il polso con essa. Per l'ipotetico tutore sotto i guanti ho molte perplessità, sia riguardo alla sua necessità sia perché non penso che le consentirebbe la destrezza necessaria.
Cordiali saluti