Utente 196XXX
Buongiorno, volevo avere un'informazione e cioè:
dovrei sottopormi ad intervento sulla deviazione del setto nasale e contestuale intervento sulle varici per frequenti epistassi.
Dovendo effettuare un'anestesia generale con intubazione (mai fatta..)volevo sapere all'atto dell'estubazione cosa si prova, è dolorosa?
Mi è stato riferito da persone che hanno fatto questa esperienza,
che è molto brutto come momento in quanto ci si sente soffocare(in considerazione che avrò anche dei tamponi nel naso) e, si avverte un forte dolore alla trachea, quando viene effettuata questa operazione. Sono molto preoccupata, non mi spaventa l'intervento ma questo momento si, mi angoscia.
Chiedo a voi esimi dottori di tranquillizzarmi in merito.
Ringrazio e saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, il momento dell'estubazione è certamente un momento delicato, ma quanto dettole mi appare esagerato ed impreciso. Impreciso perchè il tubo non viene posizionato tutto in trachea bensì in faringe fino appena sotto le corde vocali, quindi il fastidio (in genere piuttosto limitato) che può dare è in gola, ed inoltre le è stato dipinto un quadro a tinte fosche, oserei dire con pur involontaria cattiveria, che difficilmente nella mia esperienza si è verificato, anche se le stesse esperienze vengono vissute indubbiamente in modo soggettivo. Stia serena e magari ne parli anche col suo anestesista al quale deve riferire tutto quanto concerne la sua storia clinica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio dr.ssa,
posso chiederle ancora una cosa?
quanto dura l'operazione dell'estubazione in questo tipo di intervento chirurgico?
cordialmente
saluti
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, alla fine dell'intervento inizia la fase di risveglio, ed il paziente operato (naturalmente ancora intubato), gradualmente riacquista la capacità respiratoria autonoma e dà i primi segni di ripresa della coscienza. Per riacquistare una autonomia ventilatoria ed un grado di coscienza tali che l'anestesista li giudichi idonei alla rimozione del tubo non c'è un tempo fisso, bensì dipende da varianti sia individuali di eliminazione dei farmaci, che legate invece alla scelta dei farmaci e ad esigenze chirurgiche di tempi tecnici.
In ogni modo in genere il tubo viene rimosso quando il paziente è perfettamente autonomo dal punto di vista ventilatorio ma non perfettamente sveglio, quindi grossi fastidi in quel momento non ce ne sono. Dopo invece talvolta un poco di fastidio in gola viene lamentato, ma ha carattere transitorio.
Spero di essere stata esauriente, se ha dubbi scriva ancora. Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
E' stata chiarissima dottoressa ma più o meno quanto può durare, orientativamente?
considerando sempre i sopracitato tipo di intervento.
Ringrazio anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
No, allora non sono stata chiara: la fase di risveglio che porta alla estubazione come fase finale della stessa, non è in rapporto col tipo di intervento, almeno per interventi di routine come il suo. Nei due terzi di questa fase il paziente non è cosciente o almeno completamente cosciente, quindi non ne ha memoria ne fastidi. Potrei ipotizzare con abbondante approssimazione circa 15 minuti tra la fine dell'intervento e la estubazione, raramente sono di più (ma può succedere), spesso sono meno.
Ricordi traumatici legati al momento della estubazione (l'atto dello estubare dura 1 secondo), sono legati ad eventi e/o condizioni particolari.
Cordiali saluti