Utente 181XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni. Ho appena letto sul giornale che una ragazza di 18 anni della mia città è morta nel sonno per un arresto cardiaco. Sembrava una ragazza come tante e non riesco a spiegarmi come ciò possa accadere. Come è possibile che in 18 anni nessuno si sia mai accorto che aveva un problema cardiaco? Si pensa sempre che non debba mai toccare a noi, ma la cosa mi ha fatto riflettere. Ho fatto una visita cardiologica con ecg sotto sforzo e ecocardiogramma due anni fa. Questo può bastare per affermare che ho un cuore sano? Ho inoltre effettuato un ecg a maggio 2011, ma è durato circa 30 secondi. Questi esami così veloci possono bastare per capire il corretto funzionamento di un organo così complesso come il cuore? A volte ho la sensazione di avere delle aritmie ma mi dicono che si tratta di semplice extrasistole benigne, ma come faccio ad esserne sicura? Inoltre negli ultimi due anni ho assunto Cipralex da 10 mg. E' possibile che tale medicinale abbia mutato qualcosa? So che gli antidepressivi possono generare la sindrome del QT lungo. In tal caso se ne sarebbero accorti da un semplice ecg? Il responso diceva solo "alterazioni non specifiche della ripolarizzazione ventricolare". Quindi vorrei sapere se secondo voi la ragazza aveva un problema, ma non se ne è mai accorta perché magari non aveva mai fatto una visita specialistica? Oppure è possibile che qualcosa sia sfuggito ai medici? Come si giustifica ai genitori, ai parenti e agli amici una morte del genere in una ragazza così giovane?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La morte improvvisa , della quale mi interesso da 30 nni, colpisce 70.000 Italiani all'anno, circa 200 persomne al giorno e 1 paziente ognui 1000 all'anno.
Un ecografia cardiaca, un ECG basale posso essere abbastanza sufficienti. Se ci fosse familiarita' per morte improvvisa e' opportuno integrare gli esami con un ECG sotto sforzo ed un Holter cardiaco.
Molti cordiali saluti
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  


dal 2012
La ringrazio. Non ho familiarità per morte improvvisa o cardiopatie, almeno fino a miei nonni perché non so quali siano state le cause della morte dei miei bisnonni. Comunque i miei genitori hanno 55 anni ed eseguono una visita annuale e non sono mai stati rivelati problemi. Ho già eseguito un ecg sotto sforzo dal cardiologo e mi ha detto che durante la prova ho raggiunto i 175 bpm senza aritmie. E' possibile che questo quadro sia cambiato negli ultimi due anni? Ogni quanto sarebbe opportuno eseguire un controllo? Il medico non mi ha dato indicazioni di questo tipo. Ho effettuato visite per l'idoneità agonistica per qualche anno perché praticavo ginnastica ritmica e non sono mai stati rivelati problemi. Mi affatico molto facilmente, anche per fare cose che i miei coetanei fanno con minore sforzo. Questo può essere un problema di allenamento? In palestra dopo una camminata ad andatura sostenuta di circa 10 minuti sul tapis roulant mi sento molto stanca e quasi mi gira la testa. Ritiene opportuno che mi faccia controllare di nuovo visto che qualche anno fa non avvertivo sintomi questi sintomi?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
gli esami che lei riporta escludono che lei sia un soggetto particolarmente a rischio di morte improvvisa; quindi lei ha la stessa possibilità di essere vittima di morte improvvisa quanto qualsiasi altra persona vivente.
Quindi cerchi di tranquillizzarsi, per quanto possibile.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  


dal 2012
Grazie, cercherò di tranquillizzarmi. Il problema è che sono un po' ansiosa e questi fatti mi fanno riemergere le mie paure.
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Che fosse ansiosa risultava molto chiaro.
Arrivederci
Cecchini
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Che fosse ansiosa risultava molto chiaro.
Arrivederci
Cecchini